Aggiungi al carrello
prezzo: € 2,99

Disotto

romanzo breve


Anteprima
Data uscita
Maggio 2022
Protezione DRM
Watermark
Formati disponibili
EPUB per iPad, iPhone, Android, Kobo o altri ebook reader, Mac o PC con Adobe Digital Editions
MOBI per Kindle, Kindle Fire
(potrai scegliere quale formato scaricare direttamente dalla tua pagina di download)
Pagine
80 (stima)
Venduto da
Delos Digital srl
Autore
Roberto Risso
Collana
Dystopica n. 20
Delos Digital 2022 - ISBN: 9788825420418
Genere
NarrativaFantascienza
NarrativaPolitico

Sotto la città c’è tutto un mondo con regole sue. Ma predoni senza scrupoli ora ne minacciano l’esistenza

La crisi economica ha distrutto l’Europa e l’Italia sta pagando un prezzo più alto del dovuto. Torino è stata teatro di un esperimento che ha avuto conseguenze catastrofiche sulla popolazione. Mentre la città in superficie tenta di riprendersi, il mondo Disotto, che si snoda tra le fogne e antiche gallerie, deve difendersi dall’invasione di predoni senza scrupoli.

Quelli che un tempo erano reietti, costretti a fuggire dalla superficie, hanno fondato una colonia sotterranea eterogenea e libera dall’ingiustizia governativa. Fabio, che ha perso tutto durante l’esperimento, si troverà costretto a imparare le regole di Disotto per sopravvivere.


Roberto Risso (1978) torinese, laureato e addottorato in letteratura italiana, ha pubblicato numerosi saggi accademici e un racconto su “Granta Italia” nel 2012. Fra il 2006 e il 2013 è stato due volte finalista al Premio Italo Calvino con una raccolta di racconti e un romanzo. Dall’inizio del 2010 vive e lavora negli Stati Uniti dove è docente universitario. Si occupa prevalentemente di prosa narrativa italiana dal Cinquecento al Duemila. Appassionato di letteratura del disastro, ha ideato il progetto Universo Torino 2050, un luogo virtuale di storie e immagini ambientate nella Torino e nel mondo del futuro prossimo e remoto.

Dal 2015 risiede a Clemson, nella Carolina del Sud (USA) e sta scrivendo romanzi e racconti autoconclusivi e indipendenti, ambientati nel futuro (e nel passato…) della sua città e dell’ Italia.

Un modo efficace per colmare le distanze.