Aggiungi al carrello
prezzo: € 2,99

Tregua coniugale

romanzo breve


Anteprima
Data uscita
Giugno 2018
Protezione DRM
Watermark
Formati disponibili
EPUB per iPad, iPhone, Android, Kobo o altri ebook reader, Mac o PC con Adobe Digital Editions
MOBI per Kindle, Kindle Fire
(potrai scegliere quale formato scaricare direttamente dalla tua pagina di download)
Pagine
82 (stima)
Venduto da
Delos Books
Autore
Danilo Cristian Runfolo
Collana
Senza sfumature n. 124
Delos Digital 2018 - ISBN: 9788825406177
Genere
NarrativaBrevi Racconti
NarrativaRomantico
NarrativaRomanticoBrevi Racconti
NarrativaRomanticoContemporaneo

Dopo l’intesa che ha dato il via ai giochi erotici e la tempesta, che ne ha evidenziato i limiti, per i due coniugi siciliani Fabio e Laura è tempo di tregua; una patto di alleanza da stringere con qualcuno che, in sordina, ne ordiva da tempo le trame.

Il tempo, per Fabio e Laura, sembra essere trascorso troppo in fretta, senza mai passare: c’è ancora un guardone dietro il finestrino di un’auto, e l’odore di rum e tabacco sul letto di una cameretta lontana. Un SMS inatteso giunto a fine tempesta sembra ora voler annunciare una nuova catastrofe che li proietterà ancora allo stesso tavolo da gioco; senza capire chi sta dando le carte e quale sia la loro reale puntata in questo giro di buio.

Francesca, la psicologa, ha deciso di affrontare il problema di Laura e risolverlo una volta per tutte, nel modo più semplice: accostandone un altro.

Tregua coniugale è il terzo episodio della trilogia Trame Coniugali. Il primo racconto, pubblicato in Senza Sfumature, si intitola Intesa coniugale, il secondo Tempesta Coniugale.


Danilo Runfolo nasce a Messina il 24 marzo 1972.

Il suo primo romanzo autobiografico, dal titolo Rewind, viene pubblicato dalla Montag Edizioni nel 2002. In seguito scriverà diversi racconti brevi e un romanzo erotico autoprodotto. Nel 2017 pubblica con ErosCultura il suo secondo erotico dal titolo Io sono Valeria – Una puttana. Scrive anche un romanzo autobiografico dal titolo Lui è infinito, che verrà pubblicato dalla GDS Editrice tra marzo e aprile del 2018.

La sua scrittura è accompagnata da una nostalgica vena sentimentale, figlia di quel crudo guardarsi dentro che ritiene vitale.

Considera la solitudine intellettuale dell'uomo un dono, non la sua condanna, e si riconosce nel pensiero tormentato di Pier Paolo Pasolini, nella sua cupa visione della società e nella sua irreversibile deriva interiore che scaturisce da ogni forma di globalizzazione, sia essa etica, morale, politica o religiosa.

Dice di sé: Scrivere è l'unico modo che ho per parlare a me stesso senza il bisogno, né il peso, di guardarmi allo specchio; ed è anche il modo migliore per dar voce ai personaggi peggiori, persino di me.