Aggiungi al carrello
prezzo: € 2,99

La bacheca di Henry

romanzo breve


Anteprima
Data uscita
Ottobre 2022
Protezione DRM
Watermark
Formati disponibili
EPUB per iPad, iPhone, Android, Kobo o altri ebook reader, Mac o PC con Adobe Digital Editions
MOBI per Kindle, Kindle Fire
(potrai scegliere quale formato scaricare direttamente dalla tua pagina di download)
Pagine
104 (stima)
Venduto da
Delos Digital srl
Autore
Greta Joyce Fossati
Collana
Dystopica n. 24
Delos Digital 2022 - ISBN: 9788825421804
Genere
NarrativaFantascienza
NarrativaPolitico

L’Ovale prima del Dottore non era che una terra desolata, era stato il grande uomo a dar vita a un grande piano visionario.

“Io sono l’Ovale” è molto più di una frase, di un motto affisso sul muro di ogni abitante. È qualcosa in cui l’Amministratore crede profondamente. Ha speso decenni a lavorare per il bene dell’Ovale, ha perso la sua umanità per riuscirci e ha trasformato i suoi agenti in codici affamati di successo. Competitività, controllo della popolazione e scelte spietate hanno reso l’Ovale un posto felice. O almeno è quello che crede, e che obbliga gli altri a credere, fino al giorno in cui dà il via al più grande progetto edilizio mai realizzato. Da quel momento la sua vita cambia, prende una strada inaspettata, una lenta e rovinosa caduta alla ricerca della sua identità perduta.


Classe ’94, Greta Joyce Fossati vive a Brugherio, ha studiato e lavora a Milano. Si è laureata nel 2017 in “Scienze dei Beni culturali” presso la Statale di Milano.

Ha esordito nel 2020 con il libro E voi state bene? – Un diario al tempo del Covid 19. Storie e prospettive delle Brigate di solidarietà, pubblicato per la casa editrice Interno 4. Da sempre la appassionano le tematiche sociali e culturali, la politica e le logiche abitative delle grandi città, capaci di creare tante disuguaglianze tra i cittadini, per molti anni è stata volontaria per Emergency.

Nel tempo libero inforna pane e dolci con risultati discutibili, pratica yoga da autodidatta, da poco si interessa ai terrari e ai marimi, alghe per cui ha sviluppato una vera e propria ossessione.

Con La bacheca di Henry auspica a una riflessione sul nostro presente.