Aggiungi al carrello
prezzo: € 0,99

Sherlock Holmes e il mistero della pendola che non suonò le dieci (e nemmeno le undici)

racconto


Anteprima
Data uscita
Dicembre 2019
Protezione DRM
Watermark
Formati disponibili
EPUB per iPad, iPhone, Android, Kobo o altri ebook reader, Mac o PC con Adobe Digital Editions
MOBI per Kindle, Kindle Fire
(potrai scegliere quale formato scaricare direttamente dalla tua pagina di download)
Pagine
22 (stima)
Venduto da
Delos Digital srl
Autore
Lucio Nocentini
Collana
Sherlockiana n. 275
Delos Digital 2019 - ISBN: 9788825410945
Genere
NarrativaMistero e Investigativo
NarrativaMistero e InvestigativoBrevi Racconti
NarrativaMistero e InvestigativoTraditional British

Tre cadaveri, tre vedove consolabilissime e più di trenta segreti della famosa marmellata di Irwing Irwing & Son alla quale Holmes non sa proprio resistere.

Cosa succederebbe se finalmente Sherlock Holmes si abbandonasse ai piaceri della buona cucina? Lo scoprirete in questo eccentrico racconto in cui i colpi di pistola sconvolgono la pace del 221B di Baker Street. Tre sono i cadaveri, tre le vedove consolabilissime e trenta e rotti sono i segreti della famosa marmellata di Irwing Irwing & Son… alla quale Holmes non sa proprio resistere.


Lucio Nocentini è nato ad Halloween nel 1954. È del 1999 il suo primo romanzo giallo Il mistero della minestrina vegetale (Mursia). Ha curato per Coniglio editore la fortunata antologia La minestra sul cortile (2006). Nel 2007 con Alimentare Watson! ha vinto il primo premio a “I sapori del giallo, gusti tra le righe”. A questo è seguito un altro romanzo apocrifo, Alimentare Sherlock! (Morganti editore). A quattro mani con Lia Volpatti ha pubblicato Il terrore corre sul Nilo, (2008-2012, Hobby & Work) doveroso omaggio ad Agatha Christie. Altri titoli di Nocentini, Assassinio sul Malpensa-Express, Caccia al lardo, Algida, Dieci piccoli sette nani, Diavoli e cavoli. Finalista al premio Alberto Tedeschi (2015) con La verità è un’altra, di prossima pubblicazione. Quando non scrive, non dipinge e non fa il giornalista, fa il dentista!