Aggiungi al carrello
prezzo: € 2,99

Il Sorvegliante

romanzo breve


Anteprima
Data uscita
Settembre 2015
Protezione DRM
Watermark
Formati disponibili
EPUB per iPad, iPhone, Android, Kobo o altri ebook reader, Mac o PC con Adobe Digital Editions
MOBI per Kindle, Kindle Fire
(potrai scegliere quale formato scaricare direttamente dalla tua pagina di download)
Pagine
116 (stima)
Venduto da
Delos Digital srl
Autore
Massimo Lunati
Collana
Chew-9 n. 37
Delos Digital 2015 - ISBN: 9788867758876
Genere
NarrativaBrevi Racconti
NarrativaFantascienza
NarrativaFantascienzaBrevi Racconti
NarrativaFantascienzaEpopea Spaziale

Nessuno è mai riuscito a sfuggire a un Sorvegliante, semplicemente perché è impossibile.
E Medea, in fuga da uno di loro, questo lo sa fin troppo bene. Eppure, quando c'è di mezzo il Chew-9, la droga del benessere, l'impossibile non è che una parola priva di significato.

Medea, contrabbandiera e ribelle, è riuscita a mettere a segno nientemeno che il furto più audace nella storia della città di Acronis. E ora è impegnata in una fuga disperata, forse quanto la sua anima. Al suo inseguimento Kalton, uno dei terribili Sorveglianti, macchine spietate e ombre degli uomini che furono un tempo, al servizio dell'oscuro e onnipresente Istituto, custode assoluto dei manufatti appartenenti a un'antica ed enigmatica civiltà scomparsa da millenni. Una donna e un cyborg, un'anima perduta e un'anima defunta, la preda e il predatore, impegnati nell'eterna corsa tra la vita e la morte, alfieri del perpetuo dualismo tra il Bene e il Male.

Ma se le cose fossero diverse da come appaiono?  Se il Bianco e il Nero si rivelassero invece essere una scala di grigi? E cosa si nasconde in realtà dietro il sinistro Istituto? Perché scatena i Sorveglianti per il possesso del Chew-9? Ma soprattutto, quale terribile segreto si nasconde dietro la loro genesi?

La risposta a tutto ciò giace da qualche parte, accuratamente celata. Eppure, proprio il legame a doppio filo che unisce Medea e Kalton a loro insaputa, potrebbe farla emergere…


Massimo Lunati vive e lavora a Parma, sua città natale. Affetto da una forma cronica di dipendenza da lettura (che si guarda bene dal far curare), da molto tempo desiderava cimentarsi nella scrittura anche se, colpevolmente, non ha mai dato realmente seguito a questa spinta interiore, almeno fino a un anno fa, quando l'ambizione di diventare scrittore è finalmente esplosa.

Ha pubblicato i racconti Un'estate come tante all'interno dell'antologia 365 Racconti d'estate (Delos Books) , La trovata del secolo sulla rivista Writers Magazine Italia e recentemente La finestra dell'hikikomori all'interno dell'antologia Delitti in Giallo su Giallo Mondadori Extra.