Aggiungi al carrello
prezzo: € 3,99

Sherlock Holmes a Roma

romanzo


Anteprima
Data uscita
Luglio 2015
Protezione DRM
Watermark
Formati disponibili
EPUB per iPad, iPhone, Android, Kobo o altri ebook reader, Mac o PC con Adobe Digital Editions
MOBI per Kindle, Kindle Fire
(potrai scegliere quale formato scaricare direttamente dalla tua pagina di download)
Pagine
231 (stima)
Venduto da
Delos Digital srl
Autore
Luigi Calcerano e Giuseppe Fiori
Collana
Sherlockiana n. 81
Delos Digital 2015 - ISBN: 9788867758586
Genere
NarrativaMistero e Investigativo
NarrativaMistero e InvestigativoBrevi Racconti
NarrativaMistero e InvestigativoTraditional British

Holmes e Watson in un intrigo internazionale in cui le spie di alcuni paesi europei si fronteggiano senza esclusione di colpi

Nella fitta nebbia di Londra, come nelle autunnali e limpide giornate romane, Sherlock Holmes è sempre all’altezza della sua fama.

In Italia, con Watson, per un'indagine poliziesca su tre quadri e due morti, il grande investigatore si ritroverà coinvolto in un intrigo internazionale in cui le spie di alcuni paesi europei si fronteggiano senza esclusione di colpi. Doppie identità, omicidi e travestimenti sono infatti gli ingredienti di questa storia ricca di colpi di scena.

Nella Roma di fine Ottocento i protagonisti incontrano alcuni personaggi storici dell’epoca, e sono attratti dalle inquietanti suggestioni della città e dai curiosi aspetti della sua vita quotidiana.


Luigi Calcerano e Giuseppe Fiori, scrittori in proprio, da tempo firmano insieme saggistica e narrativa poliziesca, svolgendo un’ideale detection sui tanti generi che il giallo ha prodotto nel suo secolo e mezzo di vita. I loro ultimi lavori sono: Ladri e guardie (Editori Riuniti, 2007), Un delitto elementare (Sovera 2008), Teoria e pratica del giallo (Edizioni Conoscenza, 2009) e l’ebook Clandestini (ilpepeverde.it, 2014).

Luigi Calcerano scrive anche di fantascienza, con Loredana Marano ha pubblicato Lultima Eneide (Bonaccorso, 2014).

Giuseppe Fiori, nel suo ultimo lavoro La conversazione sparita (Manni, 2013), tesse un sottile elogio della conversazione nel secondo dopoguerra.