Aggiungi al carrello
prezzo: € 0,99

Signora morte

racconto


Anteprima
Data uscita
Novembre 2014
Protezione DRM
Watermark
Formati disponibili
EPUB per iPad, iPhone, Android, Kobo o altri ebook reader, Mac o PC con Adobe Digital Editions
MOBI per Kindle, Kindle Fire
(potrai scegliere quale formato scaricare direttamente dalla tua pagina di download)
Pagine
19 (stima)
Venduto da
Delos Digital srl
Autore
Mauro Antonio Miglieruolo
Collana
Classici della Fantascienza Italiana n. 29
Delos Digital 2014 - ISBN: 9788867755585
Genere
NarrativaFantascienzaBrevi Racconti
NarrativaFantasyContemporaneo

«Non ammazziamo per guadagnare: guadagniamo per produrre vita.» La morte nell’era delle corporation.

La multinazionale Morte, Death S.p.A, ha aperto suoi uffici di rappresentanza sulla Terra, in concorrenza con la famigerata e spietata 3B (Bush Blair Berlusconi). La Death però è meno feroce dei concorrenti, distribuisce morte, ma anche speranza. Con la S.p.A. degli inferi infatti si può persino trattare l’eventuale prolungamento della vita dei propri cari. Questo può dare fastidio, molto fastidio. E qualcuno potrebbe decidere che anche la Morte, dopotutto, deve finire.


Mauro Antonio Miglieruolo è nato a Grotteria, Reggio Calabria il 6 aprile 1942, ma dal 1952 ha sempre vissuto a Roma, escluso un breve intervallo di due anni e un mese, da agosto 1963 a settembre 1965 trascorso a Belluno, come impiegato dell’INPS. Scrive fantascienza da quando ha memoria. Nel 2007 ha vinto il Premio Italia con il romanzo Assurdo Virtuale (Perseo Libri). Lino Aldani e Ugo Malaguti lo hanno definito lo scrittore “più impegnato della fantascienza italiana, il rivoluzionario […] che nella sua narrativa ha sempre davanti agli occhi l'ideale utopico di un mondo diverso in cui tutti possono essere redenti.” Luigi Petruzzelli sostiene che Miglieruolo è “forse il più anticonformista degli autori di fantascienza italiani” e che la relativa scarsezza della sua produzione “è compensata da uno stile in cui nessuna parola è lasciata al caso.” Per Giuseppe Lippi infine “Miglieruolo vanta una immaginazione di prim'ordine, l'ingrediente base di tutta la fantascienza”. Tra le sue opere più importanti Come ladro di notte, più volte ristampato; Oniricon; L'uccisore di robot