Aggiungi al carrello
prezzo: €10.00€ 8,00 SCONTO 20%

Robot n. 4+5+6+7 - Rivista di Fantascienza

Rivista



Data uscita
Maggio 2019
Condizioni
 
near mint legenda
lieve scurimento parti bianche cop. e lieve ingiall. bordi pagine -
Copie disponibili
solo una copia
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
AA. VV.
Collana
Robot n. 4
Armenia 1976
Ciclo
Rivista Robot
Genere
Fantascienza

ROMANZI DI, R. SILVERBERG, A. BESTER, BRIAN ALDISS, GORDON DICKSON - V. Scheda completa

ROBOT Numero 4
Narrativa
AUTORE - TITOLO TITOLO ORIG. CATEGORIA ANNO NOTE
Robert Silverberg - (Ora + n) ( ora - n) (Now + n), (Now - n) Racconto 1969
Gordon R. Dickson - Coi computer non si discute Computers don't argue Racconto 1955
Brian W. Aldiss - L'imbroglio morbido The soft predicament Racconto -
Alfred Bester - Lo stellaiolo The Starcomber Racconto 1954

Rubriche
RUBRICA TITOLO CURATORE
Editoriale Uno specchio del presente V.Curtoni
Fantalettere
Ritratto d'autore Robert Silverberg G.Caimmi-P.Nicolazzini
Panorama internazionale V.Curtoni
Intervista Christopher Priest M.Leconte
Flash Il cinquantenario della sf G.Lippi
Opinioni La sf italiana è giovane I.Cremaschi
Cinema Creature dallo spazio e dal tempo (2) G.Mongini
Libri

ROBOT N. 5

Macchine spaventose combatteranno, in un futuro più o meno remoto, le guerre degli uomini? È l'idea prospettata da Keith Laumer in Collaudo sul campo (Test Field), il cui vero protagonista è un gigantesco carrarmato, troppo intelligente e troppo umano per sopravvivere alla sua prima "prova del fuoco".

Edgar Pangborn, da quell'affascinante poeta che era, ci trasporta in un mondo che tenta disperatamente di rimettersi in piedi dopo la catastrofe atomica; ma quando arriva Il ragazzo della tigre (Tiger Boy), quando il suo canto si alza su una terra contaminata dalle radiazioni, molti nodi vengono al pettine.
Arthur Sellings, l'autore inglese scomparso da qualche anno, immagina che strani oggetti cadano dal cielo su una tranquilla cittadina: sono dawero I doni degli dei (Gifts of the Gods)? O non, piuttosto, il prologo ad un'atroce invasione?
Piero Prosperi, l'italiano di turno, ha scritto un racconto "ucronico", cioè un racconto che si svolge in un presente alternativo, e lo ha intitolato Il presidente in Cina. È la storia di John F. Kennedy e del suo incontro con Mao... Piuttosto amara, a conti fatti.
Narrativa 
AUTORE TITOLO TITOLO ORIG. CATEGORIA ANNO NOTE 
Keith Laumer - Collaudo sul campo Field Test Racconto 1976 
Edgar Pangborn - Il ragazzo della tigre Tiger boy Racconto 1972 
Piero Prosperi - Il Presidente in Cina Racconto - 
Arthur Sellings - I doni degli dèi Gifts of the Gods Racconto 1966 

Rubriche 
RUBRICA TITOLO CURATORE 
Editoriale Una notte altrove V.Curtoni 
Fantalettere 
Intervista Keith Laumer M.Leconte 
Panorama internazionale V.Curtoni 
Temi classici della sf In viaggio verso le stelle (imperi galattici) P.Weston 
Fumetti sf Lo straordinario Garth F.Fossati 
Flash Il terzo S.F.I.R. a Ferrara G.Mongini 
Opinioni Parliamo di critica G.Caimmi 
Cinema recensioni 1976: l'immagine della devianza D.Arona 
Cinema notizie A.Zaccone 
Libri 
Libri: novità dall'estero A.Zaccone

ROBOT N. 6

 Uno strano robot salta di gioia sulla superficie di Mercurio: è quello che ci racconta Isaac Asimov, portando il suo Straniero in paradiso (Stranger ín Paradise) nell'unico luogo dove gli è concessa la libertà. 

Larry Niven, invece, è più cattivo: L'uomo del buco (The Hole Man, premio Hugo 1975) si diverte a sforacchiare la gente coi "buchi neri", e poi se la prende con Marte. L'intero sistema solare è in pericolo... 
Del resto, come ci rammenta Henry Kuttner, Oltre la soglia (Threshold) sono in agguato demoni assetati di carne umana: occorre un occhio perfetto per saperli evitare. 
Poi, magari, salta fuori che un pianeta può anche essere una trappola mortale, come succede in Ecologia bilanciata (Balanced Ecology) di James Schmitz; che è un racconto assolutamente diverso da Avere mai visto l'alba, di Gianni Menarini, tutto improntato alla sfiducia nelle "umane sorti e progressive". 
Per fortuna esistono anche gli ottimisti: Chad Oliver, ad esempio, che in Vento del nord (North Wind) cerca di smontare il concetto di imperialismo. Ma avrà proprio ragione?

ROBOT n. 7

 Numero 7

Dalla Terra alla Luna il passo non è poi troppo lungo: ce lo ha dimostrato la NASA con i suoi spettacolari allunaggi. Ma nel 1950, quando Robert Heinlein, pubblicò L'uomo che vendette la Luna (The Man Who Sold the Moon), il nostro satellite era irraggiungibile; solo uno scrittore di fantascienza poteva sentirsi a suo agio sull'arido suolo di Selene.
E così Heinlein creò D.D. Harriman, uno dei suoi personaggi più famosi: attraverso diaboliche operazioni finanziarie, con l'inconsapevole complicità di grandi capitalisti e uomini politici, Harriman riesce a costruire l'astronave che balzerà fuori dall'atmosfera terrestre e raggiungerà la Luna. Questo romanzo (di cui pubblichiamo anche la poetica conclusione, Requiem) rappresenta ancora oggi lo spirito della migliore fantascienza, tesa alla scoperta di nuove frontiere, di nuovi paesaggi, di civiltà diverse, per aprire un colloquio tra l'uomo e l'immenso universo che lo circonda.
Narrativa 
AUTORE - TITOLO TITOLO ORIG. CATEGORIA ANNO NOTE 
Robert Heinlein - L'uomo che vendette la luna The Man Who Sold the Moon Romanzo 1950 
Robert Heinlein - Requiem Requiem Racconto 1940 
Rubriche 
RUBRICA TITOLO CURATORE 
Editoriale Sulla luna e oltre V.Curtoni 
Opinioni Il ruolo sociale della sf (1) B.Stableford 
1° premio di narrativa Robot 
Intervista Herbert Franke M.Sala 
Panorama internazionale V.Curtoni 
Ritratto d'autore Robert Heinlein G.Caimmi-P.Nicolazzini 
Sf nel mondo La sf in Francia: un altro boom? G.Botturi 
Fumetti sf Naash, il serpente F.Fossati 
Flash Il 14° festival internazionale del film di fantascienza G.Lippi 
Cinema Uomini nello spazio (2) G.Mongini 
Libri 
Fantalettere