Aggiungi al carrello
prezzo: € 15,00 per i soci: € 13,50

Oltre il pianeta del vento

Romanzo

Copertina: Franco Brambilla


Data uscita
Aprile 2017
Copie disponibili
ampia disponibilità
Formato
12 cm x 20 cm (24°)
Pagine
180
Venduto da
Delos Books
Autore
Paolo Aresi
Collana
Convoy
Delos Digital - ISBN: 9788825400427
Genere
Fantascienza

Dall’autore di Korolev un viaggio incredibile tra i misteri dello spazio interstellare. Premio Urania 2004

Da Marte alle stelle: è questa la missione dell’astronave Leonardo da Vinci. Pianeta dopo pianeta, meraviglie e misteri si compongono fino a svelare una realtà superiore: dal mondo desolato sul quale venti violentissimi hanno modellato le rocce in guglie e pinnacoli da incubo, al pianeta Acqua dove vengono ritrovati dei manufatti che sembrano volere spingere gli esploratori a continuare il cammino indirizzandoli verso altri corpi celesti, ad Ambra, pianeta sulla cui superficie si erge una sconcertante costruzione: una ciclopica scalinata di marmo larga settecento metri, lunga tredici chilometri e alta nove. Un invito all’ascensione che, tuttavia, a causa di campi di forza messi a protezione dell’edificio, non può essere intrapresa che a piedi.

Dall’autore di Il giorno della sfida e Korolev, il romanzo premio Urania che ha anticipato Interstellar.

Paolo Aresi è nato a Bergamo nel 1958. Laureato in Lettere, giornalista a L’Eco di Bergamo, ha debuttato nella narrativa con il romanzo di fantascienza Oberon, l’avamposto fra i ghiacci. Nel 1992 ha ottenuto il premio Courmayeur con il racconto Stige. Nel 1995 ha pubblicato Toshi si sveglia nel cuore della notte, un romanzo realistico, dai toni noir. Nel 2004 ha vinto il Premio Urania con Oltre il pianeta del vento. Con Ho pedalato fino alle stelle (Mursia, 2008, due edizioni) è tornato al romanzo realistico con un’opera di sentimenti e passione per la bicicletta. Nel 2010 per l’editore Mursia nella collana di letteratura ha pubblicato il romanzo post-apocalittico L’amore al tempo dei treni perduti. Nel 2011 è apparso in Urania Korolev, appassionato omaggio al “progettista capo” del progetto spaziale sovietico che diventa una sorprendente epopea fantascientifica.