Aggiungi al carrello
prezzo: €20.00€ 8,00 SCONTO 60%

Il Figlio della Carne =

Romanzo


Data uscita
Luglio 2019
Condizioni
 
mint legenda
SN
Copie disponibili
solo una copia
Pagine
128
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Plinio Colussi
Collana
Sturmundrang '80 n. 16
Scipioni 1984
Genere
Fantascienza

Un capolavoro di fantascienza che è al tempo stesso opera di grande momento letterario e di ampio respiro teologico...Uno sconvolgente scenario apocalittico dalle guerre stellari alle paci celesti.

PRIMA EDIZIONE ?- Brossura - VOLUME MOLTO RARO E FUORI CATALOGO NELLE LIBRERIE- Disponibile in Catalogo altra copia NEAR MINT

Da:www.futureshock-online.info/pubblicati/fsk20/html/colussi.htm

Recensione di Antonio Scacco

COLUSSI, Il Figlio della Carne, "Il Messaggio" Editrice, Civitavecchia, 19882, pp.123.

Siamo nel 3033. L'uomo ha finalmente sconfitto la morte: con l'invenzione dello "schermo della vita", può abbandonare la realtà corporea e, trasformato in puro spirito, può percorrere spazi infiniti e scoprire misteri che, prigioniero della materia, non potrebbe mai penetrare. La felicità è tale che si auspica il passaggio in massa alla fase dello spirito.

Non tutti, però, sono d'accordo. Al partito della vita spirituale si oppone quello della vita terrestre, cioè dei "fautori dei piaceri sessuali, di denaro, di godimenti golosi e lussuriosi. Essi amavano la materia e il suo fango". Scoppia un conflitto nucleare che lascia pochi superstiti, tra cui una coppia di fidanzati: Lello e Teresa. Il primo opta per la vita spirituale, che gli consente di visitare mondi meravigliosi, molto simili all'Eden biblico; la seconda, invece, rimane sulla Terra. Di tanto in tanto, Lello riprende le sue sembianze fisiche ed esorta i sopravvissuti a non procreare più, per facilitare il passaggio alla fase dello spirito, l'ultima nella storia umana, prima del Giudizio Universale, ormai imminente. Così avviene e così si conclude la prima parte di Il Figlio della Carne.

Come il lettore avrà notato, siamo in presenza di un tema religioso, non infrequente nella "science fiction": è sufficiente ricordare il romanzo di J.Blish, Guerra al Grande Nulla (A Case of Conscience, 1958) o quello di L.Aldani, La croce di ghiaccio (1989).

Ma a differenza di queste opere, Il Figlio della Carne (espressione con cui l'Autore indica Gesù Cristo) non sviluppa coerentemente e fino alla fine la premessa di tipo logico-scientifico da cui prende lo spunto. Dopo un accenno alla scoperta di "onde magnetiche che ogni essere umano sprigiona dal proprio corpo durante la vita terrena" e alla possibilità che tali onde "ad un richiamo su un apparecchio magnevisivo, si ricompongono per riportare sullo schermo l'immagine dell'uomo passato alla fase dello spirito", si passa decisamente ad argomenti di natura etica e teologica. Solo dunque la prima parte del romanzo si può qualificare come fantascientifica.

La seconda parte, invece, appartiene alla letteratura religiosa ed escatologica, con la descrizione del Giudizio Universale, della contesa del Trono a Dio Padre da parte del Figlio Gesù e perfino della redenzione di Lucifero: tesi, queste ultime, che ci sembrano in palese contrasto con la dottrina cristiana e cattolica.

                                                            Antonio Scacco

Colussi Plinio, nato ad Oderzo (Treviso) il 5 agosto 1933, opera nel mondo della scuola e della cultura. Ha fondato il bimestrale di cultura-arte e scienze II Messaggio, organo ufficiale del Centro Studi Martin Luther King in Civitavecchia. Ha pubblicato i seguenti romanzi: Ho indovinato?, Il Satanello delle piccole cose, Compane e solitudine, Cicale d'estate e le seguenti varie raccolte poetice. Collabora con riviste e giornali letterari. Ha fondato il Gran Premio Martin Luther King e il Gran Premio Centumcellae.