Esaurito
prezzo: € 15,00 per i soci: € 13,50

I vermi conquistatori

Romanzo


Data uscita
Marzo 2011
Copie disponibili
nessuna
Pagine
312
Rilegatura
brossura
Tempi medi di preparazione prima della spedizione
1 giorni
Venduto da
Bazaar del Fantastico
bazaar@delosstore.it
Autore
Brian Keene
Collana
Eclissi n. 12
Edizioni XII 2011
Reparto
Horror
Genere
Horror, Narrativa

l libro
Uno dei capolavori del fantastico moderno, un’opera che ha ridisegnato il modo di intendere il romanzo apocalittico.
Teddy Garnett è un arzillo vecchietto e non vuole saperne di lasciare la casa in cima agli Appalachi dove ha vissuto per anni con la compianta Rose. Non gli importa della pioggia incessante, un diluvio catastrofico che ha messo in ginocchio l’intero pianeta, né di essere l’unico essere umano ancora vivo nella piccola comunità di Punkin’ Center, ormai ridotta a un isolotto in mezzo alle acque. Senza paura, Teddy aspetta il giorno in cui si avvererà il suo unico desiderio: riabbracciare la moglie.
Ma quando riceve la visita di Carl, il suo migliore amico creduto morto o portato in salvo dalla Guardia Nazionale, scopre che ci sono cose peggiori della pioggia.
Cose che serpeggiano sottoterra, creature striscianti che tarlano il sottosuolo e scavano verso la superficie per rivelarsi al mondo.
E conquistarlo.

L'autore

Vincitore di prestigiosi riconoscimenti letterari, tra cui due Bram Stoker Award e uno Shocker Award, Brian Keene è universalmente considerato uno dei maestri dell’horror moderno.

Nasce nel 1967 in Pennsylvania, dove tuttora vive, e dopo le scuole superiori presta servizio nella Marina militare statunitense. Prima di dedicarsi alla scrittura a tempo pieno svolge svariati lavori, da cui trarrà spunto per costruire i suoi realistici e sfaccettati personaggi.

Autore prolifico, Keene ha pubblicato romanzi, racconti, novelle, fumetti e graphic novel per i maggiori editori statunitensi, e i suoi lavori sono stati tradotti in tutto il mondo. Diverse sue opere sono state opzionate per adattamenti cinematografici e grazie al suo primo romanzo, The Rising, viene indicato tra i principali rinnovatori del genere zombesco insieme al regista Danny Boyle.