Aggiungi al carrello
prezzo: €13.00€ 4,00 SCONTO 69%

L'Uomo dei Balzi Rossi -

Romanzo


Data uscita
Settembre 2020
Condizioni
 
near mint legenda
Copie disponibili
solo una copia
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Stanis Mulas
Collana
narrativa CDE
Edizioni CDE 1988
Genere
Fantascienza

Furono le donne a decidere il destino biologico dell'homo sapiens? L'epico scontro di due specie, Neanderthal e Cro-Magnon, nell'Europa glaciale di 30.000 anni fa.- RILEG.C/SOVRACOP. - ABBASTANZA RARO

L'UOMO DEI BALZI ROSSI
Uno dei misteri più affascinanti del nostro passato remoto è quello che circonda la sorte dell’uomo di Neanderthal. 
Per cinquantamila anni egli visse, praticamente indisturbato, lungo l’arco della riviera ligure. Poi, improvvisamente, scomparve dalla scena del mondo di allora. Perchè? Come? Furono forse le fiere assassine, il clima, condizioni endogene, sopraggiunte etnie conquistatrici? Le ipotesi degli studiosi non. mancano, ma, dal racconto, ne emerge una talmente semplice da contraddire all’assioma: l’Uomo di Neanderthal non è affatto scomparso, anzi si perpetua in noi. Il romanzo contiene due storie parallele. Da una parte l’odissea attraverso i ghiacci di una colonna di Cro-Magnon (della specie Homo sapiens), uomini e donne che alla ricerca di una vita meno aspra affrontano ogni sorta di pericoli per raggiungere i mitici Territori Caldie la Grande Acqua Salata. Dall’altra il quotidiano, pacifico e quasi banale, di una tribù di razza Neanderthal, gli Uomini dei Balzi Rossi, che vive in felice rilassatezza nelle caverne liguri, in un territorio ricco di caccia e di pesca e dal clima temperato. Quando i Crom raggiungeranno finalmente i Balzi Rossi lo scontro tra le due genti risulterà inevitabile, ma a decidere le sorti del conflitto non sarà AmaI, l’inflessibile capo dei Crom, e neanche Nean, l’impetuoso cacciatore dei Balzi Rosi. A decidere saranno le donne delle due parti con la loro politica istintiva, fatta di saggezza e di buon senso, di ripudio della forza e di esaltazione dell’amore. Come nel suo precedente romanzo (La Foresta degli Dei, pubblicato in questa stessa collana) l’autore, studioso di preistoria mediterranea, ha puntualmente ricostruito una cornice più che verosimile entro la quale i personaggi si muovono con affascinante naturalezza, spinti da sentimenti che conoscevano altrettanto bene di noi: paura e coraggio, odio e amore, ma, soprattutto, desiderio di pace.