Aggiungi al carrello
prezzo: €10.00€ 3,00 SCONTO 70%

Starman Jones -- Galassia n. 111

Romanzo


Data uscita
Giugno 2020
Condizioni
 
very fine legenda
La scansione non corrisponde al libro in vendita che ha copertina senza ombre.
Copie disponibili
solo una copia
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Robert A. Heinlein
Collana
Galassia n. 111
La Tribuna 1970
Genere
Fantascienza

PRIMA EDIZIONE ITALIANA -

- Un libro di Heinlein è sempre una sorpresa. Quando capita tra le mani per la prima volta ci si chiede regolarmente: «Di cosa tratta?» Magia, avventura, sociologia, religione, filosofia, umorismo? Impossibile dirlo a priori, potrebbe essere una qualunque dl queste cose, un po’ dell’una e un po’ dell’altra, oppure addirittura nessuna. E Heinlein non sarebbe Heinlein se non fosse così imprevedibile. Starman Jones è un libro di concezione classica, ma in esso troviamo idee nuove e germi dl trame future. La parte più affascinante riguarda sicuramente la scienza dell’astrogazione, una scienza che Heinlein senza cadere in vana retorica riesce a dipingerci in toni brillanti, aggressivi e autenticamente cosmici. Astrogazione, anomalie spaziali, congruenze, distorsioni, parole che in altri autori troviamo ripetute a freddo, qui incantano e per di più hanno una spiegazione razionale che le rende credibili. Ma Heinlein non ci vuole descrivere un mondo di macchine; questo lo lascia agli orecchianti; Heinlein ci descrive i rapporti degli uomini con le macchine e troviamo allora personaggi come il Dottor Hendrix, l’astrogatore, il Programmatore Capo Kelly, l’assistente Simes, uomini che pur trattando quotidianamente con le macchine non ne sono rimasti standardizzati. E naturalmente il protagonista, Maximilian Jones, che scopre il vero valore della lealtà e della dignità umana quando si trova di fronte a delle ben precise responsabilità. E Sam Anderson, il cinico, sprezzante, scanzonato ribaldo autentico filibustiere spaziale che è il vero protagonista di fondo del libro. Perché Sam Anderson è Heinlein come lo è Jubal di Stranger in a strange land personaggi “laterali” che forniscono però l’impronta ideologica dei libro. Sono essi che “predicano” -. e nello stesso tempo danno respiro al romanzo. Due fatti che per ogni altro autore che non sia Heinlein sono contradditori e inconciliabili. E infine bisogna ricordare ancora la “Schiavizzazione biologica” con cui è retto il pianeta Charity, una idea che per quanto ricordo è unica nella science-fiction. È necessario aggiungere che il libro è pieno di colpi di scena e finali imprevedibili e che rifugge dalle soluzioni scontate? Non credo. L’autore è Heinlein.