Aggiungi al carrello
prezzo: €13.00€ 5,50 SCONTO 58%

Una Citta Galleggiante

Romanzo


Data uscita
Febbraio 2020
Condizioni
 
very fine legenda
Copie disponibili
solo una copia
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Jules Verne
Collana
Galleria dei Grandi Romanzi n. 34
Malipiero 1972
Ciclo
Jules Verne
Genere
Fantascienza

CARTONATO

Quando si parla di Giulio Verne, il pensiero corre immediato alle fantastiche avventure di uomini intrepidi alla conquista della luna, affidati ai capricci dei venti e delle bufere, su fragili palloni stratosferici o su scafi sottomarini in cerca, negli abissi degli oceani, dei segreti della natura e di quanto le scienze offrono ad arditi navigatori, coraggiosi esploratori, a uomini interamente votati alla scienza.
Sfilano così le pagine indimenticabili del ricco patrimonio letterario di questo estroso e fantasioso scrittore, che lasciò ai suoi contemporanei e alle generazioni future, fino ai giorni nostri, una cospicua eredità di ardimento e di esaltazione dei valori di un mondo scientificamente avventuroso di cui forse, oggi come non mai, se ne avvertono la intima bellezza, l’arte profonda e il grande insegnamento.
Ma potente sopratutto, inteso in senso etico, fu il tacito appello che Verne lanciò agli uomini del suo secolo.
Romantico e verista al tempo stesso, razionalista nelle concezioni scientifiche, egli influì notevolmente sul carattere e sulla produzione letteraria di romanzieri come il Wells, e con la sua profonda dottrina morale, contenuta nella vasta gamma di opere scientifico-avventurose, condusse più di un uomo alla scoperta dei beni che la natura profonde agli uomini che li sanno conquistare.
Nato a Nantes l’8 febbraio 1828, Giulio Verne dimostrò sin dall’infanzia una esuberante versatilità per le scienze positive e per la letteratura tutta volta ai viaggi e alle esplorazioni geografiche che in quel tempo avevano destato gli uomini a nuovi e nobili impulsi.
Nella città natale compì i primi studi, e, secondo il volere del padre, uomo di legge, si recò a Parigi per seguire i corsi giuridici.
Colà la sua vita subì gli influssi che dovevano determinarne la svolta decisiva. Conobbe Alessandro Dumas e altri noti scrittori, e frequentò ambienti che in seguito si sarebbero rivelati preziosi per la sua attività letteraria. Jacques Arago, viaggiatore e naturalista, fratello del grande astronomo, lo portò ben presto alla meditazione letteraria: i grandi e lontani orizzonti, le avventure, il fascino della scienza...
il suo primo libro, ((Cinque settimane in pallone », uscì nel 1863 il successo fu immediato: un noto editore stipulò con lui un contratto per 20 anni di produzione. Nel 1864 uscì ((Viaggio al centro della terra », e nel 1865, ((Dalla terra alla luna ». A distanza poi di uno o due anni l’uno dall’altro, il mondo ottocentesco conobbe tutta la sua vasta cci eclettica produzione.
Profondamente compianto, morì ad Amiens il 24 marzo 1905.