Aggiungi al carrello
prezzo: € 22,00 per i soci: € 19,80

Nottuario

Antologia personale


Data uscita
Ottobre 2017
Copie disponibili
poche
Pagine
304
Rilegatura
brossura
Tempi medi di preparazione prima della spedizione
5 giorni
Venduto da
Bazaar del Fantastico
bazaar@delosstore.it
Autore
Thomas Ligotti
Editore
Il Saggiatore 2017 - ISBN: 9788842823773
Reparto
Horror
Genere
Horror, Narrativa

C’è un ragazzo infetto dei suoi sogni, che  nisce fra le grin e di una strega, come nella migliore tradizione dei fratelli Grimm. E poi: innominabili, abominevoli culti sotterranei, che cospirano per disfare il tessuto della realtà; notti buie, notti di Halloween illuminate solo dal ghigno delle zucche intagliate da mani rinsecchite; corpi che tornano dalla tomba, corpi umiliati e violati, corpi alieni che gravitano nelle profondità dell’universo. Orrori senza volto, libri proibiti, ossa parlanti: la danza macabra che anima le pagine di questo diario notturno – forse l’opera più perturbante del maestro contemporaneo del terrore,  Thomas Ligotti – non conosce pace. Manipolatore di ombre, Ligotti proietta i suoi incubi sullo sfondo macilento di un’America che non conosce più il tepore rassicurante del sogno; un’America fosca e deserta, punteggiata di città fantasma e edifici decadenti, bui seminterrati, voli di scale che sem-brano non portare mai a nulla, labirinti di cemento e mattoni e cavi elettrici dove si consuma la dannazione dell’uomo moderno, colpevole inconsapevole di un’ignota violazione che ha per sem-pre sancito la sua condanna a un’esistenza insensata, come insensati sembrano essere – seguendo la rivoluzionaria intuizione di H.P. Lovecraft  – i meccanismi che governano l’universo. Crollati i con ni che separano il mondo dei vivi da quello dei morti, il sogno dall’incubo, l’immaginazione dalla realtà, non si dà salvezza per i protagonisti di Ligotti. Persino il linguaggio deve arrendersi di fronte all’indicibile cospirazione intessuta contro la razza uma- na da un cosmo insensibile non perché spietato ma perché indif- ferente. Solo rimane un canto notturno,  ebile dapprima e in ne furente, levato contro il vuoto. 

Traduzione di Luca Fusari