Aggiungi al carrello
prezzo: € 4,50

Educazione informale tra adulti - Pedagogia e conversazione

Saggistica


Data uscita
Luglio 2020
Condizioni
 
very fine legenda
Varie pagine riportano delle sottolineATURE fatte a penna - note a fianco pagina e scritte in ultima pagina (bianca)
Copie disponibili
solo una copia
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Mariani Anna Marina
Collana
Collezione di testi e studi
Edizioni Unicopli 1998
Genere
Saggi

C'è una professione alla quale tutti partecipiamo: quella dell'educatore. In ogni relazione esiste, infatti, una funzione educativa informale, anche se spesso è invisibile come la parte sommersa di un iceberg. Ma la pedagogia resta ancora nel tempio, non scende ancora nelle piazze ed entra poco nelle case e la ricerca educativa se ne è occupata solo con l'emergere delle esigenze di formazione permanente. Occorre, invece, che l'educazione informale sia considerata oggetto pedagogico perché ciascuno, conoscendo le occasioni formative sommerse che la vita pone sul cammino o che ciascuno può contribuire a creare, possa trasformarsi in un soggetto educativo consapevole, ancorché non istituzionale. L'attivazione della categoria esistenziale della consapevolezza, quale antenna pedagogica in grado di restituire a tutti un'avvertita funzione educativa, deve innestarsi nella vita di tutti i giorni e, tra i suoi momenti più significativi, la conversazione è il più comune. Dal momento che tutto ciò che facciamo insieme agli altri coinvolge qualche livello di conversazione, è a nostra disposizione un immenso potenziale di contatto con gli altri e di influenza reciproca. Il libro si rivolge agli educatori e quindi, potenzialmente, a tutti: intrattenendo conversazioni a diverso titolo con una pluralità di interlocutori, senza confini di spazio e attraverso il tempo, è possibile, infatti, cominciare a costruire una realtà personale e sociale nella quale l'educazione informale non "avvenga" secondo il capriccio delle circostanze o intenzioni più o meno occulte, ma consenta a ciascuno di leggere la propria storia per scrivere la propria vita.
Anna Marina Mariani è ricercatrice presso l'Università di Torino, dove insegna nel Corso di laurea in Scienze dell'educazione, e collabora con il Centro di Ricerca per l'Educazione Permanente dell'Università Cattolica di Milano. Ha pubblicato Valutare gli insegnanti (La Scuola, 1991 ), l'alunno vulnerabile. Pedagogia del mal-trattamento psicologico (Unicopli, 1993), Pedagogia e utopìa, l'utopia pedagogica dell'educazione permanente (la Scuoia, 1995).