Aggiungi al carrello
prezzo: €10.00€ 4,50 SCONTO 55%

Tra Cielo e Terra - Racconti fantastici

Antologia personale


Data uscita
Novembre 2020
Condizioni
 
near mint legenda
Copie disponibili
solo una copia
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Davide Camparsi
Collana
Memorie del Futuro
RiLL - Riflessi di Luce Lunare 2017
Genere
Fantasy

Tra cielo e terra è un’antologia di dieci racconti, che spaziano fra il fantastico puro, il weird/ horror e la fantascienza. - PRIMA EDIZIONE -Brossura

Tra cielo e terra propone dieci racconti:
1. L’uomo che apriva porte su altrove
2. Quando gli animali parlavano (racconto secondo classificato al XXIII Trofeo RiLL)
3. Non di solo pane (racconto vincitore del XXI Trofeo RiLL)
4. I loro modi
5. Rosso
6. Perché nulla vada perduto (racconto vincitore del XIX Trofeo RiLL)
7. La pecora perduta
8. Ramo dopo ramo
9. È tutto così fragile
10. La chiave di Keats
Tutti i racconti inclusi nel volume sono stati rivisti appositamente dall’autore, in vista di questa pubblicazione. Chiude il volume un’intervista a Davide Camparsi.

La collana Memorie del Futuro propone per il 2017 i racconti fantastici di Davide Camparsi: un autore che si è ritagliato un proprio spazio fra i tantissimi partecipanti al Trofeo RiLL tra il 2013 e il 2015, due annate in cui si è classificato al primo posto, rispettivamente con “Perché nulla vada perduto” e “Non di solo pane” (senza scordare l’edizione 2017, in cui è giunto secondo con “Quando gli animali parlavano”).
Tra cielo e terra è un’antologia di dieci racconti, che spaziano fra il fantastico puro, il weird/ horror e la fantascienza.
Nelle sue storie, infatti, Davide Camparsi si muove a largo raggio nell’immaginario fantastico, come dimostrano del resto i numerosi importanti risultati che ha ottenuto, dal 2013 in poi, in tanti (e fra loro diversi per genere) concorsi letterari.
Il fantastico dei racconti che proponiamo in questa antologia è spesso e volentieri strettamente mischiato con la realtà che tutti conosciamo. Sono storie che aprono sì porte su altrove, cioè su “dimensioni altre”, ma anche sul nostro mondo e noi stessi.
Davide Camparsi ci dice, fra le righe, che esiste un filo rosso che collega le persone, le vite, le cose. Un disegno, se volete, seppure in fieri, imperfetto e contraddittorio, ma anche meraviglioso da guardare (e da viverci dentro). Un arabesco fantastico, “steso” tra cielo e terra, e che li mette in contatto. Questo è il mistero (il senso?) dell’universo, che proprio i racconti, il narrare e l’ascoltare storie, aiuta a comprendere e penetrare, definendoci come persone, come esseri umani.
Non tutti gli autori che premiamo nei nostri concorsi hanno, oltre a una capacità di scrittura di alto livello, una “visione delle cose” così chiara, che lega i diversi racconti al di là dello specifico genere di appartenenza. Anche per questo è stato naturale, per noi, pensare a un'antologia interamente dedicata alle storie di Davide Camparsi.
Inoltre, ci piace ricordare che la lunga lista di pubblicazioni e premi che Davide Camparsi ha ottenuto, dal 2013 in poi, inizia con l’ardita fantasia fantascientifica di “Perché nulla vada perduto”, che vinse il XIX Trofeo RiLL e diede il nome all’antologia Mondi Incantati di quell’anno.
Nella misura in cui i concorsi letterari servono a incoraggiare e “dare slancio” a nuovi autori, pensiamo che con Davide Camparsi il Trofeo RiLL abbia svolto bene il proprio “lavoro”, fermo restando che il merito del successivo percorso (questa antologia inclusa!) si deve solo alle capacità e all’ispirazione di Davide.
La copertina dell’antologia è di Valeria De Caterini.
Tra cielo e terra è stato presentato a Lucca Comics & Games 2017, nel corso della premiazione del XXIII Trofeo RiLL