Aggiungi al carrello
prezzo: €16.00€ 10,00 SCONTO 38%

S.O.S. dallo Spazio -- ED. 1961

Romanzo


Data uscita
Febbraio 2020
Condizioni
 
very fine legenda
SN
Copie disponibili
solo una copia
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Domenico Volpi
Collana
Gran Pavese
La Scuola 1961
Genere
Fantascienza

RARA EDIZIONE

Edizione del 1961
Licenziato per alcuni pronostici sbagliati sulle corse dei cavalli, il giornalista del "Morning's Messenger" di New York, Jackie Nicky, viene poi richiamato in servizio dal suo burbero direttore, Mister Burke, e inviato, anche se del tutto digiuno di astronautica, alla base spaziale della "Sander's Company", nel New Mexico, per una serie di servizi sui preparativi per mettere in orbita "Satellite 3", una specie di osservatorio astronomico, collegato con il telescopio del Monte Palomar. Ben presto scopre che due alti dirigenti della "Sander's", Simmons e Blackburn, hanno ordito un piano criminoso. Approfittando dell'assoluto disinteresse per la Compagnia da parte del suo proprietario, il miliardario Sander, non hanno esitato, per realizzare profitti favolosi, ad impiegare materiale di pessima qualità nella costruzione della stazione orbitale. Fallito il tentativo di informare a mezzo stampa l'opinione pubblica, Jackie decide che l'unico modo per evitare il disastro e la morte di tanti astronauti è di prendere contatto con Sander stesso.

Gli sgherri di Simmons e Blackburn tentano di impedirglielo e ne nascono inseguimenti, lotte, colpi di scena: tutti gli ingredienti, insomma, del genere avventuroso. Ma quando Jackie riesce finalmente a rintracciare il luogo di villeggiatura dove il miliardario Sander si gode nell'ozio i suoi profitti, e lo convince a fare sospendere il lancio, ormai è troppo tardi. Il fatidico "conto alla rovescia" è già avvenuto e nello spazio gli astronauti, ignari della sorte che li attende, montano l'osservatorio astronomico. Ben presto il materiale di scarto e le apparecchiature difettose cominciano a cedere e alcuni astronauti muoiono. Sander ha una grave crisi di coscienza, anche perché sa che il proprio figlio unigenito si trova tra gli astronauti in pericolo, e, impiegando tutti i suoi mezzi finanziari, organizza una spedizione di soccorso. Prima che la stazione orbitale esploda del tutto, gli astronauti superstiti vengono portati in salvo.