Aggiungi al carrello
prezzo: €30.00€ 22,00 SCONTO 27%

BIKO




Data uscita
Febbraio 2018
Condizioni
 
near mint legenda
Copie disponibili
solo una copia
Pagine
424
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Donald Woods
Collana
Saggi n. 61
Sperling & Kupfer Editori 1988
Genere
Saggi

Il libro da cui è tratto il film di Richard Attenborough GRIDO DI LIBERTA' -

PRIMA EDIZIONE - Brossura c/Alette - ASSAI RARO

Il 6 settembre 1977 Stephen Biko, leader di colore del movimento sudafricano contro l'apartheid, fu condotto dalla polizia politica del suo Paese nella stanza 619 del Sanlam Building in Strand Street, a Port Elizabeth, provincia del Capo. Qui fu ammanettato, incatenato a una grata e sottoposto a un interrogatorio durato ventidue ore, nel corso del quale venne torturato e bastonato. Sei giorni dopo, a causa delle sevizie subite, Biko moriva. Aveva soltanto trent'anni, ma grazie alla sua tenace volontà, al potere carismatico, alle capacità di trascinatore di folle e di predicatore non violento della giustizia, nella sua breve vita era riuscito a influenzare le azioni e gli ideali di milioni di compatrioti. Il messaggio di quest'uomo eccezionale è stato raccolto da Donald Woods, il giornalista bianco che ha sfidato i divieti e le minacce delle autorità sudafricane e scelto la via dell'esilio per sé e per la sua famiglia pur di rivelare al mondo intero i dettagli e i retroscena della scomparsa di Biko. La sua straordinaria testimonianza prende forma e spessore in questa biografia coinvolgente che ricostruìsce la figura pubblica e privata dell'eroe sudafricano, soffermandosi su episodi drammatici nella storia recente del suo Paese e mettendo in luce il legame di profonda stima e solidarietà che si era lentamente stabilito tra i due uomini. A Biko e all'autobiografia dello stesso Donald Woods, In cerca di guai, pubblicata da Frassinelli, si è ispirato Sir Richard Attenborough, il regista di Gandhi, per il suo nuovo, grandioso film Grido di libertà, interpretato da Kevin Kline, Penelope Wilton e Denzel Washington, e distribuito in Italia dalla UIP.

«Grido di libertà»

Nel 1980, il musicista Peter Gabriel teneva viva la memoria dell’attivista con il brano cult «Biko», mentre dieci anni dopo la scomparsa di Steve Biko, è il regista Richard Attenborough con «Grido di libertà» (Cry Freedom) a richiamare l’attenzione del mondo sulla lotta politica del militante sudafricano. Il film, che ha come protagonista Denzel Washington, è tratto dal libro-testimonianza del giornalista Donald Woods, all’epoca dei fatti direttore del Daily Dispatch di East London e amico personale di Biko, che coi suoi articoli contro l’apartheid aveva puntato il dito contro il governo di Pretoria e le nefandezze della polizia. Dopo essere scappato dal Sudafrica travestito da frate, Woods riuscirà a testimoniare la verità sulla vita di Steve Biko e a raccontare al mondo le atrocità dell’apartheid, riferendo anche al Consiglio di Sicurezza dell'Onu.