Aggiungi al carrello
prezzo: €16.00€ 9,00 SCONTO 44%

Il Compagno + Feria d'Agosto

Romanzo



Data uscita
Aprile 2018
Condizioni
 
very fine legenda
NEAR MINT ma primo con dorso legg. scurito e secondo con lievi fioriture sul dorso
Copie disponibili
solo una copia
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Cesare Pavese
Collana
Oscar Mondadori n. 75
Mondadori 1971
Genere
Narrativa

2 Romanzi che non necessitano presentazioni - Edizioni negli Oscar Mondadori del 1974 e 1971 n. 75 e 363 - V. Scheda completa

IL COMPAGNO - Brossura - Copertina illustr. - ED.1974 -  Pag.311

Con una cronologia della vita dell’autore e dei suoi tempi a cura di Antonio Pitamiz, un’introduzione all’opera, un’antologia critica e una bibliografia di Marco Forti e fotografie dell’autore, dei suoi amici e dei luoghi del romanzo

Dalle confuse aspirazioni giovanili al maturare di una coscienza antifascista attraverso la disgregante realtà della dittatura

Al contrario dell'ingegnere Stefano de Il carcere o del professor Corrado de La casa in collina, il protagonista de Il compagno non è un intellettuale. Qui Pavese immagina un giovanotto piccolo-borghese, scioperato e incolto, messo di fronte alle proprie responsabilità. Pablo, chiamato così perché suona la chitarra, vive a Torino, la città in cui è nato, ma soffre il disagio esistenziale di un'epoca, tra la guerra di Spagna e la Seconda guerra Mondiale, in cui il regime fascista continua a perdere presa sul popolo e quel consenso entusiasta che era stato fonte di sicurezza inizia a creparsi. Pablo cerca di chiudere gli spiragli, di colmare quelle mancanze ideologiche che causano spaesamento e disagio. Lascia Torino alla volta di Roma, e qui, nella confusione, s'inventa una disciplina, per tornare alla città natale più motivato e deciso a fare effettivamente qualcosa. Il compagno non è il miglior libro di Pavese ma uno dei più commoventi, lo stesso autore ne Il mestiere di vivere lo riconosce, parlandone con vibrante compostezza : "8 ottobre 1948. Riletto, ad apertura di pagina, pezzo del Compagno. Effetto di toccare un filo di corrente. C'è una tensione superiore al normale, folle, uno slancio continuamente bloccato. Un ansare."

FERIA D'AGOSTO -  ED. 1971 - Brossura con cop. illustrata  Pag.241

Con una cronologia della vita dell'autore e dei suoi tempi a cura di Antonio Pitamiz, un'introduzione all'opera, un'antologia critica e una bibliografia di Marco Forti e fotografie dell'autore, deri suoi genitori e dei luoghi del romanzo.

La campagna delle Langhe e la Torino studentesca d'anteguerra; il mondo contadino e quello cittadino a contrasto nei miti che aprono la grande stagione di Pavese.

Tre sono le parti di cui si compone "Feria d'agosto": "Il mare", dove le memorie infantili diventano tramite di conoscenza; "La città", dove una giovinezza più adulta tenta di perpetrare il gioco delle scoperte fanciullesche; e "La vigna", dove il divario fra uomo e ragazzo si fa dramma nel ricordo dell'età assoluta.