Aggiungi al carrello
prezzo: €13.00€ 5,00 SCONTO 62%

Complotto alla PHIAT -

Romanzo


Data uscita
Luglio 2020
Condizioni
 
near mint legenda
Copie disponibili
solo una copia
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Julian Eckho
Collana
Aspidistra n. 4
Erre emme edizioni 1991
Genere
Fantascienza, Thriller

Un fantastico romanzo di fantapolitica. PRIMA E UNICA EDIZIONE - Brossura C/Alette -

I protagonisti del «complotto» sono esponenti italiani e tedeschi del mondo dell’industria, della stampa e del governo. Li affratella un’associazione segreta che ricorda la P2 e li rende temibili un’organizzazione paramilitare che ricorda Gladio. Fin qui nulla di speciale e il lettore non faticherà molto a riconoscere volti più o meno noti del giallo politico che da anni riempie la cronaca italiana.
Ma nella rete del complotto cadono, per le ragìoni più diverse, altri personaggi ugualmente veri oppure scaturiti dalla fantasia dell’Autore: due ex compagni di scuola legati da un malinconico segreto, un’inquietante spogliarellista pugliese, un critico d’arte seguace di Ortega y Gasset, una traduttrìce intraprendente, marginalmente anche esponenti delle Brigate Rosse. Dei testimoni scomodi vengono uccisi, altri ricattati o messi in condizione di non nuocere. La struttura del giallo si dipana tra delitti misteriosi e colpi di scena, spostandosi dalla sede Phiat di Torino alle Langhe e il Monferrato, da Francoforte, Parigi e la campagna inglese fino agli estremi lembi del Gargano.
A reggere le fila della narrazione sono la vena letteraria e la ricchezza stilistica di un grande scrittore. E questa ù certamente una prima novità rispetto alla tradizione del genere «thriller», La seconda novità è l’intervento diretto dell’Autore, testimone effettivo di una parte degli avvenimenti narrati.
Vero e verosimile così si intrecciano, dando al giallo la sua connotazione (fanta)politica e invogliando il lettore a situarsi su piani diversi di lettura. E’ l’aspetto sperimentale e più innovativo del libro che, al limite, potrebbe anche riuscire a mitigare l’ira di quegli esponenti ancor vivi del «complotto», che non mancheranno di riconoscersi nelle pagine di questo strano giallo, (fanta)politico ma non troppo.