Aggiungi al carrello
prezzo: €18.00€ 6,00 SCONTO 67%

Amore tra le Rovine e altri Racconti

Antologia personale


Data uscita
Agosto 2020
Condizioni
 
very fine legenda
Sovracopertina "usata"
Copie disponibili
solo una copia
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Evelyn Waugh
Collana
Bompiani varia
Bompiani 1960
Genere
Fantascienza

PRIMA EDIZIONE - RILEG. C/SOVRACOP. - Scansione solo indicativa tratta da catalogo Vegetti

Amore tra le rovine mette in scena una satira della società britannica, pusillanime e fintamente egalitaria dove i valori umani appaiono bizzarramente portati al paradosso. Nel racconto il protagonista, Miles Plastic, è un orfano che all'inizio della storia finisce in prigione per incendio doloso. Il crimine viene giudicate con fin troppa indulgenza dal tribunale e te condizioni carcerarie del detenuto risultano ben superiori alla media. Dopo il rilascio, Miles proverà a reintegrarsi in una società talmente assistenziale nei confronti delle persone da risultare invadente e parossisticamente lesiva della sfera privata del cittadino dove anche l'amore assume le sembianze di una parodia amara destinata al fallimento.

Al racconto lungo — o al romanzo breve — Evelyn Waugh affida con apparente candore le sue invenzioni più arrischiate. Anziché innovare la forma, come assiduamente accade nella letteratura del nostro secolo, Waugh preferisce immettere in forme antiche contenuti nuovi e inconsueti. Proprio da questi contrasti si genera lo humour sempre sotteso nei suoi racconti, anche i più innocui. Fra la satira sociale di un Chester-ton e gli amari veleni di Orwell, con l'aria di riferire « la vita di domani », tutta sotto il segno di una fantascienza razionalizzata, parecchi di questi racconti forniscono il ritratto estremo del nostro tempo e del nostro mondo. Il grande incubo del secolo — la civiltà scientifica e meccanica, il sopravvento totale della macchina sull'uomo — ne esce con tutte le implicazioni umoristiche cui può dar luogo. E i personaggi sono le svagate vittime di una società le cui strutture esatte sembrano tradurre minacciosamente le più misteriose ambivalenze dell'animo umano. Quando, invece che nel tempo (Love Among the Ruins), l'umorismo di Waugh si esercita nello spazio, ne esce un nuovo tipo di racconto coloniale fra l'indiano, il divertito, l'africano e l'ironico.
Dalla patetica e qua e là desolata grazia di Scott King's Modem Europe, alle complesse deformazioni satiriche di Love in the Slump, dalla raffinata parodia di Out of Depth ai capziosi parallelismi di Work Su-spended e all'improbabilità dell'evasione turistico geografica, questo nuovo volume di Waugh dà un quadro completo della sua ironia, delle sue polemiche e del suo valore.