Aggiungi al carrello
prezzo: €8.00€ 0,10 SCONTO 99%

Gli Assassini lo fanno Sempre - OMAGGIO per ogni ordine di altro/i volumi di BCLibri

Antologia personale


Data uscita
Giugno 2019
Condizioni
 
near mint legenda
volume perfetto - pagine lievemente ingiallite
Copie disponibili
solo una copia
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Roy Vickers
Collana
r 72
Garzanti 1972
Genere
Giallo

Digitare - omaggio - nel titolo per trovare i volumi disponibili in omaggio -

Il prezzo indicato e' simbolico. Il volume puo' essere richiesto "in regalo" da chi acquista almeno un altro volume inserito nella lista di BClibri

Dopo Sezione casi archiviati e // letto omicida un altro volume di racconti di Roy Vickers: un maestro del delitto quasi perfetto, uno scrittore singolare che contribuì, in misura rilevante, a conferire alla narrativa poliziesca inglese un carattere e uno stile inconfondibili. Si veda, in questa raccolta, quell'autentico capolavoro del genere che è « Il caso Kynsard », in cui le ipotesi si inseguono e si ribaltano di continuo, sempre sorrette da una logica inoppugnabile e da un rigore d'indagine che lascia ben poco al caso; oppure « L'unico superstite », atipica — per Vickers — storia di un naufragio, dal piglio quasi conradiano, dove l'abilità « enigmistica » dell'autore si fonde in modo esemplare con l'insolita materia avventurosa. Emerge da questi, e dagli altri racconti, l'immagine vera e sconcertante di un mondo, di un ambiente popolato da criminali « per bene », poliziotti acuti e discreti, delitti praticamente perfetti che « non pagano » : un mondo, un ambiente che l'autore ritrae con misura, con garbo, con ben dosato umorismo. Roy Vickers è un narratore inglese, scomparso da qualche tempo, autore di numerosi racconti pubblicati dalle più diffuse riviste poliziesche e quindi raccolti in volumi divenuti famosi che hanno raggiunto, nei paesi di lingua inglese, e ora anche in Italia, tirature elevatissime. Autentico maestro del poliziesco breve, Vickers sa narrare i suoi « casi » col distacco del cronista di nera, conferendo loro, in questo modo, l'impronta dei fatti realmente accaduti, e con l'uso sapiente di un umorismo caustico e sensibile riesce a trasformare le sue cronache in racconti bellissimi, veri classici della letteratura del crimine.