Aggiungi al carrello
prezzo: €12.00€ 5,00 SCONTO 58%

Per Zeor per Sempre - collana Libri di Fantasy n. 7

Romanzo


Data uscita
Ottobre 2019
Condizioni
 
near mint legenda
VI
Copie disponibili
solo una copia
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Jacqueline Lichterberg
Collana
I Libri di Fantasy n. 7
Fanucci 1983
Ciclo
Ciclo di Zeor volume 2
Genere
Fantasy

PRIMA ED UNICA EDIZIONE - Brossura - Disponibile in Ns. catalogo l'intero ciclo in 2 Volumi -

Questo secondo romanzo del Ciclo di Sim prende avvio un centinaio d'anni dopo LA CASA DI ZEOR e ci presenta Digen Farris, un bisnipote dell'eroe della CASA DI ZEOR il quale, come il suo illustre antenato, si trova a dover essere a capo della Casa in un periodo di notevoli difficoltà. Come sappiamo, migliaia di anni prima, l'umanità si era divisa in due specie mutanti, i Sim ed i Gen. I Gen producono il se/yn, un prodotto interno alloro corpo che è necessario ai Sim per vivere. Purtroppo però i Gen - i quali sono terrorizzati dal tocco dei Sim - muoiono se sottoposti appunto a tale tocco mediante il quale viene loro sottratto il se/yn. Solo i Donatori tra i Gen, ed i Sim mutanti chiamati Canali, sono in grado di sopravvivere a questo tocco mortale. Ed ora c'è carenza di Donatori.
Digen è un Canale che ha dedicato tutta la sua vita al Tecton, un'associazione di Sim tesa a riunificare la razza umana in una convivenza pacifica, e non già a continuare quella guerra devastatrice che può solo sfociare nell'estinzione di entrambe le specie. Il progetto di Digen è quello di riuniscire ad introdurre nel Territorio dei Sim la tecnica chirurgica, fino a quel momento impossibile a praticarsi dai Sim proprio in funzione delle loro particolari caratteristiche emotive. Ad un certo punto corre il pericolo di diventare succube di una dipendenza di ordine psicologico e sessuale con una Donatrice facente parte del Distect, l'unica organizzazione che si sia sempre opposta al Tecton. Ed a questo punto, riuscirà nel suo intento concernente la chirurgia? E soprattutto, riuscirà a mantenersi indipendente dalla Donatrice della quale sente prepotente il richiamo.