Aggiungi al carrello
prezzo: €350.00€ 55,00 SCONTO 84%

FANTAPOCKET = Collana Completa 32 Nri.:Le Torri di Toron+Il Cerchio di Fuoco+La Città dai mille soli+La valle senza tempo+ Il Giorno senza fine + Segue in Descrizione

Romanzo



Data uscita
Dicembre 2019
Condizioni
 
very fine legenda
SPEDIZIONE SOLO PER PACCO POSTALE
Copie disponibili
solo una copia
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Autori Vari
Collana
Fantapocket n. 1
Longanesi 1976
Genere
Fantascienza, Fantasy

UNA RACCOLTA VERAMENTE ECCEZIONALE - UNA COLLANA OFFERTA A UN PREZZO ANCORA PIU' ECCEZZZZZZZZIUNALE VERAMENTE - SOLO 55,00 EURO
VEDERE TITOLI E AUTORI!!!! Editi dal 1976 al 1978 - Volumi in Brossura di 170 pagine in media -

I 32 VOLUMI:
1 - Samuel R. DELANY Le torri di Toron (The Tower of Toron, 1964)
Prima Ed.italiana ( Copertina bianca)
Con La città morta (Pocket Fantascienza n. 548) e La città dai Mille Soli (Fantapocket n. 3), questo romanzo fa parte de La caduta delle torri la trilogia che, pubblicata in America fra il 1962 e il 1965, consacrò definitivamente la fama di Delany e indusse i critici a paragonarlo all’Asimov di Cronache della galassia e allo Herbert di Dune. Le torri di Toron continua il ciclo: nella sontuosa cornice di una space opera barocca assistiamo alle vicende dell’ impero di Toromon, sconvolto da una terribile lotta contro un misterioso essere al di fuori di ogni legge, che si trova in ogni luogo, anche dentro di noi... Ancora una volta la fantascienza si rivela capace di raccontare in termini allegorici e fantastici le inquietudini e le vicende del mondo moderno: le risorgenti contraddizioni, l’infrangersi delle utopie, l’ambigua violenza del progresso tecnologico, i ricorrenti fantasmi dell’irrazionale.

2 - Hal CLEMENT - Il cerchio di fuoco (Cycle of Fire, 1957) - PRIMA ED UNICA ED. ITALIANA
L’astronauta Nils Kruger approda come un naufrago sulla superficie riarsa dell’inospitale pianeta Abyorman, e lì vorrebbe, come Robinson Crusoe, organizzare una vita operosa, simile a quella che ha conosciuto sulla Terra. Non gli manca neppure un bizzarro compagno, Dar, che potrebbe assumere il ruolo di un modesto e servizievole Venerdì. Ma Dar, che non è di origine umana, rivela ben presto un’intelligenza superiore e opinioni ben diverse da quelle di Nils, anche perché egli conosce esattamente l’ora e il giorno della propria morte...

3 - Samuel R. DELANY La città dai mille soli (City of a Thousand Suns, 1965) - PRIMA edizione
La trilogia di Samuel R. Delany, presentata integralmente per la prima volta in Italia dalla Longanesi & C., si conclude, dopo la comparsa de La città morta (Pocket Fantascienza n. 548) e Le torri di Toron (Fantapocket n.1), con quest’ultimo volume. L’impero di Toromon, dopo aver subito varie traversie, si ritiene ormai al sicuro: il gigantesco cervello elettronico costruito per pianificare e controllare le strategie e le tattiche da usarsi contro i nemici, ha portato a una vittoria sicura. Ma all’improvviso la macchina si ribella ai costruttori e, attraverso i vari dispositivi che gestisce, comincia col distruggere il palazzo del governo. La catastrofe sembra inevitabile.

4 - Lin CARTER - La valle senza tempo (The Valley Where Time Stood Still, 1974) - PRIMA ED UNICA EDIZIONE
Molte leggende fiorite nel passato raccontano di valli misteriose, dove viene custodito il segreto della giovinezza e il tempo non ha piu dimensioni. Stavolta sembrava che si fosse scoperta davvero la chiave per attuare questo sogno fantastico. Un gruppo di persone dal carattere molto diverso l’uno dall’altro si unisce per ritrovare la via della valle leggendaria. Una città abbandonata e devastata si erge a guardia dell’accesso segreto alla valle. Una volta superati gli edifici senza vita e ancora minacciosi, che cosa troveranno veramente i viaggiatori, ormai invasati da una verità che sembra troppo gratuita?

5 - James G. BALLARD Il giorno senza fine (The Day of Forever, 1967) PRIMA ED UNICA EDIZIONE - ANTOLOGIA PERSONALE
Il tempo e lo spazio si spostano come in un’allucinazione... un uomo osserva e attende al di sopra di vasti, immortali orizzonti di un pianeta sconosciuto... una donna, bella ed enigmatica, sta su uno scoglio, madonna ingioiellata di un sottostante mare prorompente. In questi racconti di forza travolgente e di vivida immaginazione, J.G. Ballard giustifica pienamente la sua fama di scrittore avventuroso ed emozionante della fantascienza inglese.

6 - Mack REYNOLDS - L'occhio cosmico (The Cosmic Eye, 1969) - PRIMA ED UNICA ED.
Per la sua posizione di privilegio, Morris avrebbe dovuto essere soddisfatto di lavorare nella rigida società totalitaria del futuro, dove ogni pensiero, ogni parola e ogni azione venivano controllati da un superstato e dove ognuno era vigilato notte e giorno dal Grande Occhio della polizia. Era un mondo strano, a volte inumano, ma coloro che appartenevano alla classe superiore venivano lautamente ricompensati. Morris faceva parte della casta dei padroni, di quelli cioe che guidavano l’intero mondo con la forza, con l’intelligenza o con lo crudeltà, a seconda dei casi, e aveva tutto quanto la Società Tecnocratica potesse offrire... Eppure non si sentiva a suo agio. Sapeva bene che il nonconformismo significava eliminazione; ma era pronto a correre qualunque rischio, pur di raggiungere la liberta.

7 - Frank HERBERT - Il cervello verde (The Green Brain, 1966) - PRIMA ED UNICA ED.
In un mondo sovrappopolato, che cercava spazio vitale nella giungla, l’Organizzazione Ecologica Internazionale sterminava sistematicamente dei voraci insetti che rendevano inospitali quelle zone. Uomini come Joao Martinho e i suoi aiutanti usavano bombole schiumogene mortali e nuove armi a vibrazione per ripulire l’inferno verde del Mato Grosso. Ma, per ragioni sconosciute, le aree gia disinfestate completamente incominciarono a essere di nuovo assalite dagli insetti malgrado le impenetrabili barriere. Dalla giungla si sentirono strane storie... insetti divenuti enormi... creature dalle sembianze umane, ma i cui occhi avevano quel particolare scintillio degli insetti.

8 - Damon KNIGHT (a cura di) Il sorriso metallico (The Metal Smile, 1967) PRIMA ED UNICA ED. - ANTOLOGIA IMPERDIBILE!!!
L’uomo contro la macchina. La capacita di sopravvivere di un essere di metallo e superiore a quella di ohi lo ha progettato e attuato? La risposta e in dodici terrificanti storie scritte dai piu famosi autori di fantascienza.
BRlAN W. ALDISS POUL ANDERSON ISAAC ASIMOV HENRY KUTTNER
Il sorriso metallico // (a cura di) Damon KNIGHT
1 Il Nuovo Babbo Natale // Brian W. ALDISS
9 La risposta // Fredric BROWN
10 Scacco matto // Robert SHECKLEY
28 Don Chisciotte e il mulino a vento // Poul ANDERSON
40 La furia // C. L. MOORE con Henry KUTTNER
71 Primo: servire // Algis BUDRYS
92 Ti ho fatto io // Walter jr. MILLER
107 La scommessa // Gordon R. DICKSON
121 Impostore // Philip K. DICK
140 Il Bardo // Isaac ASIMOV
152 Contatto nel petto // Margaret SAINT CLAIR
163 Incubo numero tre // Stephen Vincent BENET
167 INDICE

9 - Roger ZELAZNY Morire a Italbar (To Die in Italbar, 1973) - PRIMA EDIZIONE ITALIANA
H era il suo nome e tutti lo conoscevano a Italbar. H era unico nella galassia, il suo tocco guarivo le piaghe e alleviava le sofferenze umane. H era la panacea universale; pero il suo tocco come potevo guarire cosi poteva uccidere. H allora lasciava dietro di sè la morte e la distruzione: dove c’era salute e prosperità il suo passaggio creava desolazione e deserto.

10 - John BRUNNER Il visitatore (Web of Everywhere, 1974) - PRIMA ED UNICA EDIZIONE
Lui era «lL VISITATORE» in un mondo dove una sensazionale scoperta scientifica permetteva il trasporto istantaneo, attraverso porte che conducevano in tutto il mondo.
Lui era «lL VISITATORE» in un tempo dove il viaggio non autorizzato aveva causato la morte di moltitudini e reso i superstiti dei pazzi paranoici,
Lui era «lL VISITATORE» in un mondo dove disturbare l’intimità degli altri era il delitto più grave e dove l’insano desiderio di viaggiare e conoscere era una pericolosa avventura che portava allo distruzione.

11 - David GERROLD (a cura di) Protostar (Protostars, 1971) PRIMA EDIZIONE -
«La fantascienza è la teologia dell’uomo moderno. È una teologia che si basa sul metodo scientifico: un metodo che è il nucleo stesso della crescita della nostra tecnologia e, mi si perdoni I’espressione, della nostra civiltà.È’ una letteratura che medita sulle condizioni dell’ uomo e dell’ umanità; e se devo compromettermi nel definire il tema portante di questo libro, dirò che e la scoperta che l’uomo fa di se stesso e del significato della sua esistenza come essere umano.» Vi pare poco? E quanto sostiene il curatore di questa antologia, un nome nuovo della fantascienza, ma qualcosa di più che una promessa, visto che ha ottenuto il secondo posto al premio Hugo 1973 con il romanzo La macchina di D.I.O. E poi David Gerrold, nel presentare questi racconti che offrono esperienze allucinanti e riflessioni sarcastiche per tutti i gusti, sa trovare per ognuno dei suoi autori (e con molto brio) la parola giusta. Fantascientificamente parlando, s’intende!

12 - Poul ANDERSON La danzatrice di Atlantide (The Dancer from Atlantis, 1972) - PRIMA EDIZIONE ITALIANA
Qualcuno, in un lontano futuro, fallisce un importante esperimento, e Duncan Reid, architetto americano del XX secolo, si ritrova sperduto nel passato. Altri tre personaggi risultano coinvolti nella straordinaria avventura: un russo del Medioevo, un soldato unno del IV secolo, una sacerdotessa cretese. Il fato li ha attirati in un «buco» spazio-temporale, li ha precipitati in un presente che fa parte dell’antichità. Lo strano quartetto e apparso insieme, e insieme vive questa strana avventura, che ci riporta all’epoca in cui, nel 1500 a.C., un’eruzione vulcanica di incredibile potenza avrebbe distrutto l’isola di Atlantide a nord di Creta, causando con essa la probabile scomparsa di quella civiltà…

13 - David S. GARNETT Eclissi temporale (Time in Eclipse, 1974) - PRIMA ED UNICA EDIZIONE
Il suo nome era Uno ed era il Guardiano della Terra. Sapeva perchè MACCHINA glielo aveva detto. Il suo unico guaio era di non ricordare assolutamente di aver mai visto una di tutte le persone che Guardava, o rammentarsi di essere mai stato sulla superficie di quello che restava del pianeta. Per ciò che gli risultava, MACCHINA poteva aver inventato tutto e tutti: Attila e Napoleone, un tizio di nome von Angel e un paio di milioni di altri individui. Tutti costoro sapevano di esistere, anche se solo una minoranza sapeva dell’esistenza di Uno. E nemmeno questi l’avevano mai visto. Ma quando cominciarono ad apparire i pigmei meccanici, i pachidermi estinti e tutte le altre creature impossibili, Uno non fu l’unico che cominciò a dubitare della sua stessa realtà.

14 - Judy-Lynn DEL REY (a cura di) Stellar (Stellar 1, 1974) - prima ed. antologia imperdibile!!
La curatrice di questa splendida antologia, che raccoglie alcuni fra i piu bei racconti pubblicoti negli ultimi anni, e solo in apparenza un nuovo astro della fantascienza. Judy-Lynn del Rey lavora infatti presso la cosa editrice Ballantine ed e stata per rnolti anni alla direzione di due fra le più importanti riviste specializzate: If e Galaxy. Oltre a tutto ciò, è la moglie di uno dei più famosi scrittori di fantascienza, l’indimenticabile Lester del Rey, con il quale ha collaborato alla stesura dei romanzi di maggior successo. Questa «antologia stellare» presenta molti dei più bei nomi del Gotha dello fantascienza: tutti impegnatissimi a descrivere la loro personale visione dell’ universo!
Stellar // (a cura di) Judy-Lynn DEL REY
Perché un'antologia? // Judy-Lynn DEL REY
Il cilindro del boschetto di betulle // Clifford D. SIMAK
Fusione // Milton A. ROTHMAN
Un miracolo di piccoli pesci // Alan Dean FOSTER
La giostra del tempo // Vernor VINGE
Schwarz in mezzo alle galassie // Robert SILVERBERG
Il signor Amadriade // R. A. LAFFERTY
Le cose strane mi innervosiscono // Larry NIVEN
La vita logica // Hal CLEMENT
Twyg // Gordon R. DICKSON
INDICE

15 - Howard WALDROP, Jake SAUNDERS 1999: Guerra Texas-Israele (The Texas-Israeli War: 1999, 1974) - PRIMA ED UNICA EDIZIONE
Tutto era cominciato il 12 agosto 1992, allorchè l’Inghilterra aveva scatenato un conflitto nucleare lanciando i suoi missili sull’Irlanda, sul Sudafrica e infine sulla Cina: metà degli abitanti del pianeta era tragicamente scomparsa. Ora gli Stati Uniti erano una terra desolata e tecnologicamente arretrata: soltanto il Texas, resosi indipendente, conservava i segni dell’antica potenza, e imponeva la legge del più forte. Dall’altra parte del mondo un solo paese, Israele, non aveva subito danni, ma il problema della sovrappopolazione rischiava di essergli fatale. Di qui l’inevitabile scontro, di qui l’esigenza di creare una colonia israeliana sui territori dell’Unione. Ma sarebbero riusciti i figli dei combattenti del Kippur a liberare il presidente e a sconfiggere i ribelli del Texas?

16 - Poul ANDERSON L'età del fuoco (Fire Time, 1974) - PRIMA ED UNICA EDIZIONE
Anu, la rossa e gigantesca stella compagna di Sel ed Ea, si avvicinava inesorabilmente a Ishtor, devastando con il suo calore la Terra e costringendo i barbari del Nord a migrare verso sud, lontono da quell’inferno. L’Età del Fuoco correva veloce sul pianeta... e con essa la guerra civile. Fu allora che i Tassui schierarono le proprie forze contro le armate degli invasori, in una lotta disperata per la sopravvivenza. E fu allora che i Gathering attesero spasmodicamente un aiuto da parte dello colonia umana di Primavera. Fu allora, infine, che Jill Conwoy e i suoi amici decisero di salvare la civiltà di Ishtar, contando al sopraggiungere della Marina Spaziale della Federazione Terrestre. Ma la Federazione era impegnata in una guerra interstellare contro i Naqsa, un conflitto che sembrava senza fine. E se non vi era fine, lshtar non poteva essere salvata…

17 - Roger ZELAZNY Scegli un nuovo volto (Today We Chose Face, 1973) - PRIMA ED UNICA EDIZIONE
Se vuoi vivere, tira la leva sette! Ma perchè? Di chi era quello voce che rintronava nella sua testa? Che cosa poteva sperare di ottenere tirando ia leva sette? Lange non lo sapeva, e non voleva certo tirare la leva sette per scoprirlo. Non aveva tempo di combattere qualche fantasma o un altro dei suoi caotici ricordi ancestrali. Lange era infatti l’attuale «Nesso» della Famiglia, il capo telepatico, II Padrone di Casa, il controllore dell’intelligenza del gruppo che regolava il destino dell’umanità. Tuttavia la voce lo perseguitava. Tira le leva sette! Hai bisogno di me. Non sai che fare contro i nestri attaccanti: lo sì, Lange! Devi tirare la leva sette! Ma Lange non voleva assolutamente assecondare la voce. Sapeva che poteva sconfiggere il misterioso nemico che cercava di distruggere la Famiglia e di radere al suolo la Casa. 0 così pensava fino al momento in cui - NESSO! - si svegiò con un’esplosione di morte nella mente, e mai più Lange…

18 - Thomas M. DISCH (a cura di) Domani andrà meglio (The New Improved Sun, 1975) - ALTRA IMPERDIBILE ANTOLOGIA
L’utopia è un elemento chiave dello fantascienza, la fantascienza è nata come utopia: e quindi doppiamente singolare il fatto che sino ad oggi nessuna antologia sia stato dedicata a questo orgomento.Eppure, afferma Disch, « abbiamo bisogno dell’utopia, ne abbiamo bisogno come delle altre cose che ci necessitano; le nostre speranze debbono essere una funzione delle nostre possibilità». Ecco quindi Disch scatenato in una smagliante raccolta di racconti quasi tutti originali, cioè scritti appositamente per questa antologia, e in una brillante serie di interventi che introducono le varie storie e vengono a formare un vero e proprio saggio sulla letteratura utopistica e fantascientifica. La scelta di Disch, come sua abitudine, non batte le vie più facili e allinea, accanto a racconti appartenenti alla «classica» SF, altri che la sovrastano e non di poco. Insomma, un libro per lettori esigenti ai quali basterà ricordare L’arciere Zen, un lirico racconto dell’orrore sulla vita quotidiana in un monastero medioevale giapponese, Che cosa ti danno in cambio dei tuoi soldi, una storia alternativa del grande Brian Aldiss, e I cieli sottostanti, dove John Sladek crea quindici utopie per poi spazzarle via come pedine di un domino.
Domani andrà meglio // (a cura di)Thomas M. DISCH
Profilo del curatore: Thomas M. Disch // Federico GOLDERER
Bibliografia essenziale
[dedica]
Introduzione // Thomas M. DISCH
I cieli sottostanti. Quindici utopie // John T. SLADEK
Riparare l'ufficio // Charles NAYLOR
Che cosa ti danno in cambio dei tuoi soldi // Brian W. ALDISS
Il popolo di Prashad // James KEILTY
Due o tre cose che so di Buontempo // Joanna RUSS
Drumble // Cassandra NYE
Bel tempo a Motor City // Eleanor ARNASON
Tutto sistemato // M. John HARRISON
Invece della croce, il lecca-lecca // B. F. SKINNER
Faccio sempre come mi dice orsacchiotto // Harry HARRISON
Piramidi nel Minnesota. Una proposta seria // Thomas M. DISCH
L'arciere Zen // Jonathan GREENBLATT
L'eroe come licantropo // Gene WOLFE
Commiato. Un saluto ad H. G. Wells // Thomas M. DISCH
Il mutamento // H. G. WELLS
INDICE

19 - Keith LAUMER Il clandestino dei mondi (The World Shuffler, 1970) - PRIMA ED UNICA EDIZIONE.
Lafayette O’ Leary, tra le lussuose mura della sua abitazione è afflitto dal non lieve problema della noia della vita di corte. Ma è pericoloso essere sinceramente convinti di annoiarsi per un uomo che già una volta, con un atto di concentrazione, è passato da un mondo a un altro. Ed ecco che O’Leary si ritrova abbarbicato alla pala di un mulino a vento, a trenta metri d’altezza, mentre da un telefono una voce ammonisce: «Cercar potresti / II solo tipo più duro di un cordone / Milioni lo preferiscono tra il Bronx e Miami / La chiave dell’enigma è...» L’apparecchio purtroppo tace prima di terminare il messaggio, e da quel momento O’Leary potrà contare solo su se stesso, e sulla propria abilità, per togliersi da pericoli e da guai: e sia degli uni sia degli altri dovrà superarne a iosa prima di un finale veramente a sorpresa…

20 - Jack VANCE Crociata spaziale (Emphyrio, 1969) - PRIMA EDIZIONE ITALIANA
Halma... dove gli esseri umani sono schiavi di signori decadenti e arroganti... dove il ritorno ad un sistema feudale proibisce il lavoro compiuto dalle macchine... dove uno stato di falso benessere ricompensa il duro lavoro con una misera elemosina... Che cosa c’è di diverso nella leggenda che narra del grande eroe Emphyrio? Che cosa significa il messaggio che il vecchio burattinaio di Damar comunica durante la grande festa in occasione della Fiera? Ghyl Tarvoke è un giovane ribelle: dovrà tentare di salvare il suo popolo dando una risposta a queste domande. La sua avventura inizia a bordo di una nave spaziale pirata. E’ una disperata ricerca attraverso tutta la galassia per ritrovare la chiave che permetterà di svelare un segreto dimenticato nel tempo: quel segreto che consentirà al suo mondo di rinascere e ai suoi compagni di tornare a essere uomini. La ricerca porterà inesorabilmente Ghyl verso un pianeta lontano: il pianeta che i suoi antenati avevano abbandonato migliaia di anni prima, il misterioso e mitico pianeta TERRA…

21 - Eando BINDER Adam Link Robot (Adam Link Robot, 1965) - PRIMA EDIZIONE ITALIANA
Ho un’anima? Sono una minaccia per l’umanità? Sono un essere mostruoso o un individuo umano? Questi gli interrogativi che si pone – che ci poniamo – Adam Link, il primo dei grandi Robot della storia della fantascienza moderna. E anche il primo a essere privo del complesso di Frankenstein, a rovesciare totalmente la tradizione del «mostro». E infine l’ispiratore di tutti i Robot che seguirono e che noi oggi conosciamo. Gli interrogativi che Adam Link rivolge a se stesso a proposito della vita e della morte, il suo modo di conciliare una crisi dopo l’altra, la sua strana esistenza (che lo vede impegnato, tra l’altro, in una feroce lotta per salvare la Terra da una invasione aliena) sono gli affascinanti elementi che si compongono in una narrazione ricca di sorprese e di «verve», e capace di far trascorrere agli appassionati di SF, vecchi e nuovi, piacevoli ore di divertimento.

22 - Michael MOORCOCK Il gioiello della morte (The Jewel in the Skull, 1968) - PRIMA EDIZIONE ITALIANA
La Bacchetta Magica racchiudeva tutti i segreti della desolata terra. Il destino di Dorian Hawkmoon, duca di Koln, l’eterno campione, era legato per sempre a essa. Come poteva la Gemma Nera intrecciarsi al suo fato?
Quando Dorian riprese conoscenza, la Gemma Nera era incastonata nella sua fronte una cosa calda, pulsante, paralizzante. Poi scoprì la terribile verità. Il diabolico gioiello era un occhio attraverso il quale i suoi nemici, le forze dell’Impero Nero, potevano vedere tutto ciò che egli vedeva, tutti i luoghi per i quali egli viaggiava, tutta la gente che egli incontrava. E se egli rifiutava di collaborare al loro piano, quello di sottomettere la Kamarg, la Gemma Nera poteva essere trasformata in essere vivente. E divorare il cervello di Dorian Hawkmoon.

23 - Brian W. ALDISS L'albero della vita (The Saliva Tree, 1966) - PRIMA ED UNICA ED. ITALIANA
Da quando il meteorite era precipitato sulla fattoria dei Grandon, strani e innaturali eventi avevano cominciato a verificarsi. Improvvisamente la fattoria aveva conosciuto raccolti abbondantissimi, frutti e ortaggi avevano raggiunto dimensioni gigantesche, agli animali nascevano tanti piccoli e agli uomini... tanti bambini. Un caso unico di fertilità e di fecondità, un miracolo della natura... ma tutto cresceva e si sviluppava soltanto per servire di nutrimento a LORO!
L’albero della vita, un capolavoro di SF macabra, premio Nebula per il miglior romanzo breve, ha in questo volume temibili concorrenti: tutta una serie di racconti – tra cui i classici La sorgente e Il giorno del re condannato – che viene a costituire il «meglio» del grande scrittore e critico inglese.

24 - Roger ZELAZNY Ponte di cenere (Bridge of Ashes, 1976) - PRIMA ED UNICA ED. ITALIANA
Era il più grande telepate che il mondo avesse mai conosciuto. Lui era contemporaneamente Archimede, Leonardo da Vinci, Jean-Jacques Rousseau e un terrorista figlio della sua epoca. Era anche Dennis Guise, un povero idiota con la mente soffocata e quasi distrutta dall’assillo continuo dei pensieri dell’umanità. Era anche l’ultima speranza della Terra per ribellarsi a coloro che avevano creato l’uomo e che ora volevano distruggerlo. Che potevano riuscirci se Dennis Archimede Leonardo Jean-Jacques Umanità Guise non fosse sceso sul loro stesso terreno e non avesse vinto quel PONTE Dl CENERE che si chiamava passato.

25 - Michael MOORCOCK L'amuleto del dio pazzo (The Mad God's Amulet, 1969) - PRIMA EDIZIONE ITALIANA
Un uomo contro la Potenza delle Tenebre. Dopo aver combattuto contro la scienza stregonesca dell’ Impero Nero, Dorian Hawkmoon ritornava alla sua patria adottiva, la Komarg. Ma il peggio gli doveva ancora capitare. La sua fidanzata, Yisselda, era stata rapita dal Dio Pazzo, il diabolico stregone che aveva usurpato l’Amuleto Rosso della Bacchetta Magica. L’amuleto dava al suo possessore lo stesso potere della Bacchetta, e il Dio Pazzo volgeva questa forza a fini la cui diabolicità era inimmaginabile. Mentre l’ombra annientatrice dell’Impero Nero si diffondeva sul mondo intero, Hawkmoon capì di essere l’unico in grado di strappare Yisselda – e l’Amuleto Rosso – dalle mani del Dio Pazzo. Ma lui, uomo, avevo il potere di sopraffare un Dio?

26 - Harry HARRISON Il vichingo in Technicolor® (The Technicolor® Time Machine, 1968) - PRIMA ED UNICA EDIZIONE
La macchina del tempo del professor Hewett – una delle tante di cui pullula la FS – aveva un nome insolito, « vremetrone », ma insolito ero anche l’uso cui venne destinato: salvare una casa di produzione cinematografica dalla rovina e dallo sfacelo. Programmata per spostare un’intera troupe avanti e indietro fra il XX e I’Xl secolo, la prodigiosa invenzione consentiva alla gente di Hollywood di trasferirsi nell’anno 1000 d. C. per girare un supercolosso in Technicolor sulla scoperta dell’America do parte dei vichinghi. Niente scene da costruire, costumi da disegnare, straordinari da pagare. In compenso, due freschissimi divi autentici Slithey Tove, un’esplosione di sesso primitivo, e Ottar, il vichingo dal whisky facile.

27 - William TENN Nel migliore dei mondi (Of All Possible Worlds, 1955) - PRIMA ED UNICA ED. ITALIANA - ANTOLOGIA PERSONALE
La prima antologia personale di un autore che sulle pagine della gloriosa rivista americana Galaxy, negli anni ’50, ha creato i primi e più graffianti esempi di fantascienza sociale (o sociologica) insieme a Philip K. Dick, Robert Sheckley, Damon Knight, Frederik Pohl e Cyril M. Kornbluth. Nessun modulo fantascientifico sfugge al riesame critico e satirico di Tenn: dal paradosso temporale, che gli consente pagine crudeli e spassose, ai temi dell’invasione aliena, della catastrofe stellare, della guerra spaziale e del soprannaturale, William Tenn si rivela scrittore pungente e sempre interessato agli intimi motori umani delle sue vicende. Nei sette racconti e nel saggio introduttivo riuniti in questa antologia, si ha per la prima volta in Italia l’occasione più completa per gustare l’affascinante (o irriverente) mondo speculativo di un autore giustamente ritenuto un «grande» della fantascienza mondiale.

28 - Fritz LEIBER Siamo tutti soli (You're All Alone, 1972) - PRIMA EDIZIONE ITALIANA
Se scoprite che il mondo intorno a voi funziona come un’enorme macchina i cui spaventosi ingranaggi consentono,solo a pochi di prendere coscienza della realtà delle cose, e se al tempo stesso scoprite che quei pochi costituiscono il più abominevole gruppo di sadici torturatori che la storia umana conosca, è logico aspettarsi che cerchiate scampo in qualche rifugio sicuro dopo aver appurato la vostra impossibilità a lottare contro di loro. Ma se la Macchina che forma il mondo, lo schema inalterabile delle cose di ogni giorno, vi mettessero dinanzi a scelte quasi impossiblli, che cosa fareste? In questo magistrale e crudele romanzo inedito, Fritz Leiber vi offre la storia di un uomo come tanti altri... un uomo che di colpo, un giorno, scopre che la realtà che lo circonda non è affatto come migliaia di anni di storia hanno insegnato.

29 - Fred HOYLE Il primo ottobre è troppo tardi (October the First Is Too Late, 1966) - UNICA RISTAMPA ( Prima ed. Mondadori Collana I Rapidi)
Dallo spazio cosmico sono sempre giunte, fantascienza permettendo, le sorprese più strabilianti, e Fred Hoyle ne sa qualcosa fin dai tempi di La nuvola nera e di A come Andromeda. Questa volta si tratta di uno misteriosa radiazione che a dir poco «affetta» la nostra Terra in zone differenziate temporalmente: abbiamo cosi l’Europa tornata alla guerra del ’15-18, buona parte del continente americano trasportato nel futuro, la Grecia nell’età di Socrate... Un musicista e un matematico vivono spalla a spalla l’affascinante altalena di epoche lontanissime fra loro e giungono cosi a comporre, un quadro dopo l’altro, l’enigmatico mosaico che contiene la chiave del futuro del nostro pianeta.

30 - James BLISH L'apocalisse e dopo (The Day After Judgement, 1971) - PRIMA ED UNICA ED. ITALIANA
Un mercante d’armi, il suo priapico segretario, un mago nero (o negromante), e un domenicano che esercita invece la magia «bianca». Questi i personaggi che all’alba di Pasqua Nera ritrovammo annichiliti dinanzi alla sdegnata affermazione del demonio PUT SATANACHIA, l’Irco del Sabba, attestante la morte di Dio. E questi sono gli stessi pellegrini che fra alterne vicende devono avvicinarsi alla chiave ultima del Mistero, la Cittadella di Dite sorta per magia al centro della Valle della Morte californiana. Fra i simboli inconsueti di questo magistrale romanzo si conclude l’analisi allegorica del Bene e del Male nelle pagine di un grande scrittore prematuramente scomparso. Se la Terra e ormai il regno di Armageddon, la lotta finale fra Dio e Satana, non si può dare per certo alcun risultato... ma si può contare sull’uomo per ottenere un’ennesima prova della sua malvagità e una rinnovata speranza di mutamento.

31 - Michael MOORCOCK La spada dell'aurora (The Sword of the Dawn, 1968) - PRIMA EDIZIONE ITALIANA
Quando Dorian Hawkmoon strappò l’Amuleto Rosso dal collo del Dio Pazzo e si impossessò del potente talismano, tornò a rifugiarsi nel Castello di Brass insieme ai pochi eroi che ancora si opponevano alle devastazioni dell’Alfiere del Caos, il barone Meliadus di Kroiden. Ma ormai le legioni dell’Impero Nero erano cosi potenti da minacciare perfino la provincia più ribelle e meglio agguerrita, e venne cosi a porsi l’incognita di un «viaggio» spaventoso offerto dalle leggi della stregoneria verso un’altra Kamarg, verso una base sicura ove gli orrori della Gran Bretagna devastata dalle Orde Nere non esistessero, e ove fosse possibile organizzare una nuova lotta contro le armate trionfanti del Caos in quell’altro universo... in quel mondo dal quale li separava solo l’artificio di una mocchina di cristallo e la necessità di preparare nuove armi ben affilate da opporre al barone Mediadus.

32 - Michael MOORCOCK Il segreto del talismano (The Runestaff, 1969) - PRIMA EDIZIONE ITALIANA
Entrato finalmente in possesso dell’arma che meglio saprà consentirgli la lotta contro le schiere dell’lmpero Nero e in particolare contro il suo arcinemico barone Meliadus di Kroiden, Dorian Hawkmoon deve ormai affrontare l’ultima sfida del gioiello maledetto che uno stregone gli ha innestato nella fronte. Se la malefica Gemma Nera consente casualmente ai suoi nemici informazioni sui progetti per la loro disfatta, il cammino della libertà contro le schiere del caos non sarà agevole... ma Hawkmoon è altresì al corrente delle perfide manovre che il barone Meliadus rivolge non più solamente contro i paladini del Castello di Brass, bensì contro il suo stesso imperatore, e saprà trarne vantaggio nella lotta finale che la leggendaria Bacchetta Magica sembra aver decretato da secoli fra lui e l’infido Meliadus.