Aggiungi al carrello
prezzo: €13.00€ 7,00 SCONTO 46%

Salvezza a Duna - Collana: Fantascienza Longanesi N.3

Romanzo


Data uscita
Aprile 2019
Condizioni
 
very fine legenda
NEAR MINT ma due taglietti (riparati) sul bordo copertina risguardo - SN5
Copie disponibili
solo una copia
Pagine
257
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Anne McCaffrey
Collana
La Fantascienza n. 3
Longanesi 1977
Genere
Fantascienza

VOLUME IN BROSSURA C/ SOVRACOP. - PRIMA ED UNICA EDIZIONE -

SALVEZZA A DUNA dI ANNE MCCAFFREY
La Terra: sul tutto il pianeta sono rimaste solo 12 miglia Verdi, cioé 12 parchi d'un miglio quadrato l'uno - tutto il resto è metallo e plastica. È l'inferno del sovraffollamento. Gli uomini lavorano in superficie e vivono nel sottosuolo, trasformato in una specie di mostruoso casermone popolare. Dense masse d'individui salgono e scendono su immensi ascensori, scivolando su "ballatoi" mobili, svoltando nel loro "corridoio"… La gran maggioranza accetta passivamente questo stato di cose, molti vi sfuggono col suicidio. Alcuni, come Ken Reeve, il protagonista, entrano nel Dipartimento Colonizzazione - e la famiglia di Ken ha la fortuna di essere scelta, come 10 altre, per il primo esperimento di rieducazione dell'uomo alla vita in un ambiente naturale - esperimento da effettuarsi nel pianeta "pastorale" di Duna. Duna: atmosfera, gravità e clima sono identici a quelli terrestri. Il sole è arancione. Durante il lungo inverno i coloni si adattano alle nuove condizioni di vita. Per loro, Duna è il paradiso. Ma in primavera, durante una perlustrazione al di là di un fiume, scoprono un villaggio di nativi. Disastro! Perchè il principio di Non-Coabitazione (la norma base della società terrestre, formulata 2 secoli prima, dopo il suicidio in massa degli abitanti di Siwannah) vieta di stabilirsi in un pianeta abitato da una specie dotata di intelligenza. Il destino di Ken e dei suoi sembra segnato: poiché lo sbarco su Duna non può e non deve mutarsi in una guerra di conquista, il ritorno all'inferno terrestre sembra inevitabile. A meno che non esista una terza via, a meno che non si possa gettare un ponte tra i terrestri e i misteriosi abitanti di Duna…