Aggiungi al carrello
prezzo: €20.00€ 8,00 SCONTO 60%

La Spada dell'Immortalità - Collana: Minas Tirith N.15

Romanzo


Data uscita
Maggio 2019
Condizioni
 
mint legenda
SN
Copie disponibili
solo una copia
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Stefano Iannucci
Collana
Minas Tirith n. 15
Solfanelli 1995
Genere
Fantasy

PRIMA ED UNICA EDIZIONE - MOLTO MOLTO RARO - ( Il catalogo Vegetti aggancia come autore, forse erroneamente IANNUZZO, Giovanni )

La Spada dell'Immortalità è un'arma poderosa e luminescente che diffonde nella mente e nel corpo di chi la impugna l'energia di cento soli. La Spada dell'Immortalità è anche l'oggetto attorno al quale ruotano le vicende storiche dell'Impero Romano agonizzante, sospeso sul baratro di secoli oscuri a venire ed a cui, in misura ancora maggiore, è appeso l'esile filo delle sorti del mondo, eternamente in bilico tra speranza e rovina, gioia e dolore, il Bene e il Male. La Spada dell'Immortalità, forgiata dagli antichi depositari di ogni conoscenza, rappresenta dunque l'ultimo baluardo per contrastare Lam Tame, colui che ha percorso le vie della magia nera accrescendo il proprio potere sino alla soglia della morte e dell'inconoscibile, l'ultimo gradino. Soltanto tre creature, designate dal Consiglio dei Druidi, possono impugnarla: due (lo gnomo Hor e l'elfo Joel) appartengono ai popoli del Silenzio, l'altro (Onorio, figlio di Teodosio) poco più di un ragazzo, sprovveduto e condannato dalla storia ufficiale come sovrano pavido e inconsistente; solo loro e non altri, perché la Spada per esprimere il potere in essa racchiuso non occorre sia impugnata da chi sappia governare, quanto da chi crede fermamente in se stesso.

Stefano lannucci, nato a Roma nel 1951, diplomato come perito industriale, non ha portato a termine gli studi universitari (lettere antiche) a causa di gravi problemi familiari. Ha interessi musicali e letterari, suona chitarra e pianoforte. Nel 1976 e 1977 ha inciso due L.F. con la EMI Italiana, come cantautore all'interno del gruppo "Grosso autunno"; ha interrotto l'attività discografica nel 1979, a causa di un incidente motociclistico. Attualmente collabora editorialmente con musicisti ed ha un'attività concertistica nei locali underground di Roma. In campo letterario è al suo esordio, ma ha sempre coltivato gran passione per la storia medioevale attraverso ricerche ed articoli su periodici, in particolare su usi e tradizioni dei popoli.