Aggiungi al carrello
prezzo: €18.00€ 8,00 SCONTO 56%

NERO - (di Olivier Pauvert)

Romanzo


Data uscita
Aprile 2018
Condizioni
 
mint legenda
VCZ8
Copie disponibili
solo una copia
Pagine
238
Venduto da
BCLibri
bclibri@delosstore.it
Autore
Olivier Pauvert
Collana
Strade Blu
Mondadori 2006
Genere
Fantascienza, Noir

Un romanzo sospeso tra il noir, la fiction politica e il soprannaturale.- Fuori catalogo nelle Librerie - Brossura

Festa di nozze in un golf club nei pressi di Nizza. A pochi passi dalla buca 18 una ragazza viene atrocemente assassinata. Uno degli invitati. che era nelle vicinanze della scena del crimine senza sospettare quello che stava accadendo, viene arrestato. Mentre lo portano via accade un terribile incidente: un'esplosione scaraventa in aria il furgone della polizia. L'investigazione è già finita e l'uomo, che è l'unico superstite, si ritrova a vagare per un parco irreale dove un inquietante ragazzo down obeso gli accenna confusamente delle profezie sibilline. A partire da questo momento tutto diventa per lui enigmatico e incomprensibile. Perché, una volta tornato avventurosamente a Parigi, sua moglie nemmeno lo riconosce? E cos'è questa fascinazione collettiva per gli specchi?
Mentre cerca affannosamente una risposta a questi interrogativi, il protagonista scopre agghiacciato che sono gia passati dodici anni dalla festa di nozze. Sempre più disperato e spaesato, finisce per essere soccorso da un gruppo di uomini di colore (ironia della sorte: proprio lui che subito prima dell'incidente aveva votato per il Partito Nazionale) e prima viene a sapere che i neri ora sono trattati alla stregua di paria assoluti in una Francia che e diventata uno Sato totalitario e poi gli viene rivelato perché gli specchi non restituiscono la sua immagine riflessa... Sorretto da una scrittura magnetica e visionaria, sospeso tra il noir, la fiction politica e il soprannaturale, questo romanzo insolito, attraversato da una violenza ipnotica, segue il percorso del suo mostruoso eroe alle prese con un terrificante destino e con un paese in preda a un fascismo malato nel quale le frontiere tra Bene e Male sono più che mai illusorie