Aggiungi al carrello
prezzo: € 20,00 per i soci: € 18,00

Il meglio di Fritz Leiber/Il meglio di Philip Dick [COFANETTO]

Antologia personale


Data uscita
Novembre 2015
Condizioni
 
very fine legenda
Copie disponibili
solo una copia
Venduto da
Bazaar del Fantastico
bazaar@delosstore.it
Autore
Fritz Leiber e Philip K. Dick
Collana
Il Meglio della Fantascienza. Cofanetto n. 1
SIAD 1979
Reparto
Fantascienza
Genere
Fantascienza, Narrativa

COFANETTO contenente i primi due volume della collana Il Meglio della Fantascienza.

 

Tutto quello che mi sono sempre proposto di scrivere è una buona storia che contenga una buona dose di stranezza. La dea suprema dell'universo è il Mistero, ed essere piacevolmente intrattenuto è la gioia suprema.Io scrivo le mie storie su uno sfondo scientitico, in mondi storici e fantastici di cappa e spada, e stregoneria. Scrivo a proposito della mente umana quotidiana, intensamente strana, e del sovrannaturale e dell'occulto... a proposito del quale sono ancora scettico, ma che ciononostante mi interessa enormemente. Cerco sempre di essere meticolosamente preciso nella creazione di questi sfondi, di essere sicuro dei miei fatti indipendentemente dalle storie fantastiche che poi ci costruisco sopra.Le storie di questo volume sono fondamentalmente di scienza fantastica... 

 

Questa antologia contiene i racconti più significativi di tutta la produzione di Fritz Leiber, uno dei massimi e piú apprezzati esponenti della letteratura fantascientifica mondiale.

 

 ----- 

 

La premessa fondamentale che è alla base di tutte le mie storie è che se dovessi incontrare un essere intelligente extraterrestre (più comunemente definito «una creatura dello spazio esterno»), mi accorgerei di avere più cose da dire a lui che al mio vicino di casa. Il modo migliore per vivere nel bel mezzo di un'invenzione é quello di entrare in contatto, nella propria mente, con altre civiltà non ancora nate. Quando voi leggete sf fate la stessa cosa che faccio io mentre la scrivo: il vostro vicino è probabilmente una forma di vita aliena, come lo è il mio rispetto a me. I racconti contenuti in questa antologia sono un tentativo di ricevere, di ascoltare voci provenienti da un altro luogo, lontanissime, deboli ma importanti. Queste voci si fanno sentire solo a notte fonda, quando il chiacchierio del nostro mondo si è sopito, quando i giornali sono stati letti, i televisori sono stati spenti, le macchine parcheggiate. Allora riesco a sentire, fioche, le voci di un'altra stella. Naturalmente non vado a dire queste cose a quelli che mi domandano: «Senti, ma da dove prendi le tue idee?». Mi limito a rispondere che non lo so. È più sicuro.

 

«Philip Dick è l'autore per eccellenza in grado di far sembrare reale il mondo che crea nelle sue storie. Esso può essere assurdo, illogico, incredibile... ma ci si accorge di ciò soltanto alla fine della lettura». Questa antologia raccoglie i racconti più significativi dello scrittore americano.